CHE FINE HA FATTO – Lucio, l’eroe del Triplete passato alla Juventus

CHE FINE HA FATTO – Lucio, l’eroe del Triplete passato alla Juventus

44° appuntamento con la rubrica settimanale di Passioneinter.com

di Simone Tortoriello, @simonzibon

“Che fine ha fatto” è la rubrica settimanale di Passioneinter.com che tratterà i vari giocatori transitati in nerazzurro che sono poi finiti nel dimenticatoio, raccontando come è proseguita la loro carriera una volta andati via dall’Inter.

Oggi è il turno di Lucio, l’esperto difensore brasiliano arrivato nell’estate del 2009 dal Bayern Monaco e divenuto eroe del Triplete.

Non ha bisogno di ulteriori presentazioni Lucio: arrivato per 5 mln dal Bayern Monaco all’età di 31 anni sotto esplicita richiesta dell’allora tecnico nerazzurro Josè Mourinho, andrà a comporre con Walter Samuel la coppia difensiva con cui la Beneamata vincerà il Triplete. In quella magica stagione sarà grande protagonista di tutte e tre le finali vinte, dalla Coppa Italia contro la Roma del 5 maggio alla magica notte del 22 maggio 2010, quando l’Inter conquistò la Champions League dopo 45 anni di attesa battendo 2-0 proprio la sua ex squadra, il Bayern Monaco, grazie ad una strepitosa doppietta di Diego Milito.

La stagione successiva si apre con la conquista della Supercoppa Italiana ai danni della Roma, prima gara da allenatore del neo-tecnico interista Rafael Benitez, succeduto a Mourinho. Pesa invece la sconfitta rimediata poco dopo nell’importante finale di Supercoppa Europea, persa 2-0 contro l’Atletico Madrid, terza sconfitta in tre edizioni disputate di quella competizione maledetta per i nerazzurri. A dicembre arriva la vittoria del Mondiale per Club, e a fine stagione la conquista della Coppa Italia, la seconda consecutiva per lui.

La terza stagione con la maglia nerazzurra sarà sfortunatissima per lui e per la squadra: in panchina si susseguiranno Gasperini, Ranieri e poi Stramaccioni, che concluderà la stagione riuscendo in extremis ad acciuffare il sesto posto e qualificarsi per l’Europa League. Il 29 giugno 2012 l’Inter comunica sul suo sito ufficiale la risoluzione consensuale e amichevole del contratto con il giocatore, che firmerà clamorosamente con la Juventus, generando parecchi dissensi da parte dei suoi ormai ex tifosi nerazzurri, che tanto lo avevano amato. Lucio lascia l’Inter con 136 partite giocate e 5 reti.

L’esperienza in bianconero durerà solo 6 mesi, in cui l’ex capitano della Seleçao racimolerà la miseria di 4 presenze, prima di rescindere il contratto con il club piemontese.

RITORNO IN BRASILE – Il giorno dopo l’addio alla Juventus, Lucio fa ritorno in Brasile, accettando la corte del San Paolo, con cui firma un triennale. L’accordo sarà poi interrotto con un anno di anticipo, a causa del poco minutaggio riservato al centrale ex Inter. Dopo la rescissione con il San Paolo, firma con il Palmeiras, con cui giocherà una stagione da protagonista, prima di tentare una nuova esperienza nel campionato indiano, tra le fila del Goa.

INDIA E RITORNO A CASA – Fortemente voluto dal suo connazionale Zico, allenatore del Goa, Lucio decide di accettare la corte del club indiano, ma dopo un solo anno decide di tornare nuovamente in patria, ed accetta la corte del Brasiliense, squadra della Serie D brasiliana, in cui gioca ancora oggi, all’età di 41 anni.

LEGGI ANCHE 

CHE FINE HA FATTO – Osvaldo, il vulcanico attaccante che si è dato al rock

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy