Focus – Fantacalcio, uno sguardo sul mondo Inter

Focus – Fantacalcio, uno sguardo sul mondo Inter

Focus odierno dedicato al fantacalcio: quali giocatori dell’Inter possono essere utili ai tanti fantallenatori? Scopriamolo insieme

argentina paraguay banega

L’ormai arcinota sosta post inizio di campionato, diventa l’occasione perfetta per impegnare le giornate (ed ingannare l’attesa) di tanti fantallenatori del nostro paese, pronti a darsi battaglia nella ricerca dei principali talenti della nostra Lega da schierare nelle tantissime competizioni create ad hoc. Accompagnati dall’apposita sezione de La Gazzetta dello Sport, diamo un’occhiata alle quotazioni del mondo Inter, a caccia di scommesse, certezze e veti.

CHI COMPRARE:

MIRANDA: il miglior giocatore interista della passata stagione è senza dubbio stato il centrale brasiliano. Con 14 crediti è possibile costruire attorno al capitano della nazionale verdeoro l’intero reparto arretrato, forti di un giocatore di esperienza, sicuro rendimento e particolarmente abile nel gioco aereo (utile anche in zona gol). Sarà la colonna portante degli arsenali di tanti coach.

ANSALDI: il migliore tra i terzini a disposizione di Frank de Boer, per corsa e duttilità e facilità di cross (sono cinque gli assist messi a segno nel corso della passata stagione con la maglia del Genoa in 25 apparizioni). Potendo giocare sia sull’out di destra che su quello di sinistra, l’argentino si candida ad essere presente in buonissima parte delle gare nerazzurre. L’unico fattore che poco convince ad investire ad occhi chiusi i 12 crediti necessari all’acquisto del giocatore attualmente fermo ai box, è proprio la propensione dell’ex grifone all’infortunio che ne ha parzialmente compromesso l’esplosione.

BANEGA: con i suoi 15 creditiEl Tanguito si candida ad essere uno dei perni del centrocampo di tanti fantallenatori. Nonostante la posizione d’esordio con la maglia interista sia stata più arretrata rispetto a quella che lo ha consacrato a Siviglia, il centrocampista della nazionale argentina si è distinto per intraprendenza e facilità di passaggio, aspetto da sempre gradito agli appassionati. Può essere il deus ex machina dello scacchiere nerazzurro, a quelle cifre può essere un colpo importante.

ICARDI: il titolo di capocannoniere della stagione 2014/2015 lascia pochi dubbi sulla proficuità del numero nove e capitano interista, attualmente stabile sulla media di quasi un gol ogni due partite. Numeri che non possono passare inosservati e che giustificano il costo di 31 crediti, investimento importante ma dal sicuro rendimento. Può essere il fiore all’occhiello dell’intero reparto offensivo, accompagnato, perché no, da un’altra certezza e da un paio di scommesse.

PERISIC: 18 crediti per un esterno tuttofare come il numero 44 croato può essere l’affare del secolo: corsa, gol, assist e di fatto un uomo in più in attacco nonostante vada inserito tra i centrocampisti. Cosa chiedere di più? 7 reti e 5 assist nella passata stagione, sono un più che dignitoso biglietto da visita. Cosa aspettate?

CHI EVITARE:

MURILLO: la propensione (3 rossi nell’ultima stagione) al cartellino per il colombiano e la minor costanza di rendimento rispetto al compagno di reparto Miranda, ci spingono a sconsigliarvi il centrale ex Granada, che, con 11 crediti, resta tra i più cari per il ruolo. Meglio investire la cifra per un terzino più utile in zona assist o in due scommesse capaci di garantire il 6 in pagella per tutta la stagione.

MEDEL: discorso molto simile va fatto per il centrocampista cileno, acquistabile con 9 crediti ma troppo propenso al cartellino giallo, già a quota 21 ammonizioni da quando veste la maglia nerazzurra. Nonostante la duttilità del pitbull nerazzurro è meglio occupare uno slot a centrocampo con un giocare più capace di ottenere punti utili con gol o assist, come severamente richiesto dalla dura legge del fantacalcio.

RANOCCHIA: la riserva di Miranda e Murillo, con i suoi 5 crediti di quotazione, non garantisce la garanzia di rendimento e di impiego necessaria ad essere uno dei difensori (neppure low cost) presenti nella rosa di un buon fantallenatore. Meglio investire la cifra sul sicuro titolare di una squadra di seconda fascia, capace di garantire preziose presenze in caso di forfait dei titolari.

JOVETIC: Ad un passi dall’addio fino all’ultimo minuto di calciomercato, una concorrenza spietata nel reparto di riferimento e 16 crediti per l’acquisto. Tutti indizi non esattamente a favore del talentuoso montenegrino, attualmente indietro nelle gerarchie di de Boer, che sembra preferire altro tipo di giocatori, più adatti alla sua idea di gioco. Meglio investire la cifra in un attaccante di seconda fascia ma capace di garantire anche 9 o 10 gol certi.

SCOMMESSE:

MIANGUE: il terzino della primavera interista, complice la penuria di terzini inamovibili e qualche infortunio di troppo, può essere un affare. Il Costo? Un solo credito, perfetto per completare il reparto in maniera low cost ed intelligente nonostante la poca certezza in fase d’impiego.

KONDOGBIA: i 10 crediti necessari all’acquisto ed il rendimento altalenante della seconda stagione potrebbero lasciare perplessi tanti fantallenatori, ma, il francese può essere la scommessa della stagione. Complice l’esclusione dalla lista UEFA, può essere tra gli inamovibili di FdB per le gare di campionato, in quella che a tutti gli effetti può essere la stagione del rilancio. Può essere un’idea interessante!

EDER: 16 crediti, come tanti altri attaccanti, ma una dote in più: poter giocare in più ruoli. De Boer non se ne è privato nonostante la folta concorrenza, schierandolo sia come esterno offensivo che come partner di Icardi. dopo un avvio stentato in maglia nerazzurra, può garantire qualche bonus e tante maglie da titolare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy