FOCUS – La quiete prima della tempesta?

FOCUS – La quiete prima della tempesta?

Il mercato dell’Inter è ancora sostanzialmente fermo, ma la speranza di tutti i tifosi interisti è che si accenda da un momento all’altro. Siamo di fronte alla quiete prima della tempesta?

La stagione 2016/2017 dell’Inter è ufficialmente partita con l’inizio del ritiro a Riscone di Brunico. Si tratterà di una stagione storica, la prima con la nuova proprietà cinese al timone della Beneamata.

MILAN, ITALY - JUNE 28: Zhang Jindong and Roberto Mancini attend a gala dinner after the FC Internazionale Shareholder's Meeting on June 28, 2016 in Milan, Italy. (Photo by Vincenzo Lombardo - Inter/Inter via Getty Images)
MILAN, ITALY – JUNE 28: Zhang Jindong and Roberto Mancini attend a gala dinner after the FC Internazionale Shareholder’s Meeting on June 28, 2016 in Milan, Italy. (Photo by Vincenzo Lombardo – Inter/Inter via Getty Images)

Le aspettative nel mondo nerazzurro sono molto elevate: dopo anni di austerity, dopo stagioni caratterizzate dallo slogan “cedere prima di acquistare”, la sensazione è che sia arrivato il momento diun autentico rilancio. L’obiettivo del Suning Group – almeno stando alle parole di Zheng –  è quello di riportare l’Inter ai vertici del calcio italiano ed europeo. Per farlo però servirà realizzare ciò che nelle ultime stagioni non si è voluto/potuto fare: vale a dire portare a termine una campagna acquisti di alto livello.
Per ora si rincorrono tantissime voci di mercato, con diversi protagonisti che sembrerebbero essere entrati nei radar nerazzurri. Di certo la casella che l’Inter sembra intenzionata ad occupare per prima è quella dell’esterno destro d’attacco. I nomi che circolano sono quelli di Berardi, Candreva, Gabriel Jesus e della new entry Joao Mario.
La prima cosa che balza subito agli occhi è che il livello dei calciatori che vengono ripetutamente accostati all’Inter è molto alto e questo non può che far piacere ai sostenitori nerazzurri: finalmente, almeno nelle intenzioni, si sta tornando a pensare da grande club.

LYON, FRANCE - JULY 06: Joao Mario of Portugal reacts during the UEFA EURO 2016 semi final match between Portugal and Wales at Stade des Lumieres on July 6, 2016 in Lyon, France. (Photo by Stu Forster/Getty Images)
LYON, FRANCE – JULY 06: Joao Mario of Portugal reacts during the UEFA EURO 2016 semi final match between Portugal and Wales at Stade des Lumieres on July 6, 2016 in Lyon, France. (Photo by Stu Forster/Getty Images

Nel frattempo alle parole non sono ancora seguiti i fatti. Tutto ciò però non deve generare preoccupazione tra i sostenitori interisti: il mercato infatti è ancora moto lungo e c’è ancora tempo per perfezionare tutte le operazioni che la società si è prefissata di concludere.
Non possiamo negarlo, gli anni passati sono stati complicati per ogni sostenitore della Beneamata. Non si riusciva a intravedere la luce in fondo al tunnel. Questo cambio di proprietà ha generato una ventata di entusiasmo che però, prima di esplodere del tutto, aspetta delle prove concrete sul mercato: finora le parole sono tante, i nomi accostati all’Inter sono tantissimi, ma i fatti sono ancora terribilmente pochi.
La speranza e la convinzione è che quel che sta accadendo in questo momento rappresenti la quiete prima della tempesta. Nel frattempo noi aspettiamo, seduti sotto l’ombrellone, con “La Gazzetta dello Sport” tra le mani, sperando che arrivi finalmente la svolta, quella vera.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy