ESCLUSIVA – Andersinho Marques: “Gabigol non è un giocatore normale! Ecco cos’è successo all’Inter. Ramires? Era fatta, ma Suning…”

ESCLUSIVA – Andersinho Marques: “Gabigol non è un giocatore normale! Ecco cos’è successo all’Inter. Ramires? Era fatta, ma Suning…”

Il giornalista brasiliano ci ha raccontato alcuni retroscena legati al mercato nerazzurro

di Donato Cerullo, @donatocerullo

L’Inter guarda con attenzione al campionato brasiliano che inizierà tra pochi giorni. Gabigol è tornato al Santos e nel campionato Paulista è stato eletto come uno dei migliori attaccanti della competizione, ma occhio a Lucas Lima del Palmeiras, che è da tempo sul taccuino dei dirigenti nerazzurri.

Noi di Passioneinter.com abbiamo intervistato Andersinho Marques, giornalista di Premium Sport ed esperto di calcio brasiliano per parlare di Gabriel Barbosa, del possibile colpo a parametro zero Bernard e del mancato trasferimento di Ramires a gennaio all’Inter.

Gabigol è stato eletto miglior attaccante del campionato Paulista: come procede la sua avventura al Santos? Alcune voci provenienti dal Brasile parlavano di una “crisi” col club? 

“Nessuna crisi col Santos. Ha ancora una chance, se fa bene in Brasile, dove il campionato è molto complesso, potrebbe tornare ai suoi livelli ma deve giocare, ha bisogno di spazio nel Santos. Nell’Inter non ha mai potuto giocare 5-6 partite consecutive per mettere in mostra le sue qualità. In allenamento era tra i migliori ma in campo non lo abbiamo mai visto. Non è un giocatore normale, nel Paulistao, nonostante non giocasse da tanto tempo, è stato tra i migliori. Unico difetto è il temperamento, prende troppo cartellini”.

Problemi di ambientamento, di vita privata, di collocazione tattica : cosa è successo nel suo primo anno a Milano?
“Nessun problema a Milano. Ha fatto una vita sana: allenamento, casa, cinema. Non ha avuto una vita sregolata, ha seguito un regime di dieta ferreo. Questione tattica? Gli piace giocare da 9, all’Inter c’è un certo Mauro Icardi, insostituibile nel suo ruolo, uno dei migliori in Europa. In un 4-4-2 come seconda punta avrebbe potuto dire la sua”.

L’Inter segue anche Lucas Lima, che tipo di calciatore è?
“Lucas Lima è un buon giocatore ma non è da Inter. E’ in là con gli anni e ha firmato col Palmeiras con uno stipendio altissimo”.

Hai seguito da vicino la vicenda Ramires a gennaio: cosa è successo? Perchè non è arrivato all’Inter?
“Ramires aveva dato la disponibilità da ottobre a venire all’Inter, anche il suo procuratore spingeva per il suo trasferimento. Suning non ha voluto prenderlo, ha cambiato idea da un giorno all’altro!”.

Ci indichi una stella brasiliana da tenere d’occhio in vista della prossima stagione? 
“Rodrygo del Santos ha fatto un’annata con la prima squadra. Doveva essere un panchinaro per crescere, aveva 17 anni ma poi ha giocato dodici partite da titolare, è stato il più giovane marcatore nella storia del club in Libertadores. Gioca nell’Under 17 del Brasile. Lo seguono in tanti, nel Brasileirao, che inizierà a breve, stupirà tanti addetti ai lavori”.

Bernard dello Shakthar Donetsk è stato accostato all’Inter a parametro zero ma ha alti costi per commissioni e ingaggio. Sarebbe un colpaccio?
“Bernard a parametro zero è un affare: ha grande tecnica ed è molto veloce. Un colpo prenderlo a zero, tutta l’Europa lo vuole per questo. Il problema sono le commissioni che, se troppo alte, rischiano di far lievitare il costo dell’operazione”.

LEGGI ANCHE – VERSO ATALANTA-INTER, ECCO QUANDO CI SARA’ LA CONFERENZA DI SPALLETTI

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

CR7 NON SMETTE DI STUPIRE: CHE SUPERGOL IN ALLENAMENTO!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy