ESCLUSIVA – Delio Rossi: “Icardi, quando si parla di soldi si incrinano i rapporti. Se vien meno il capitano si possono creare problemi”

ESCLUSIVA – Delio Rossi: “Icardi, quando si parla di soldi si incrinano i rapporti. Se vien meno il capitano si possono creare problemi”

Il tecnico parla della vicenda relativa al giocatore argentino, da lui fatto esordire fra i professionisti

di Raffaele Digirolamo

Ormai è sulla bocca di tutti: l’Inter ha tolto la fascia di capitano a Mauro Icardi per consegnarla a Samir Handanovic. Delio Rossi, tecnico che l’ha lanciato ai tempi della Sampdoria, ha commentato la vicenda ai microfoni di Passioneinter.com.

Come giudica questa vicenda? E cosa pensa ci sia dietro?

Togliere la fascia ad un capitano è strano, se l’avranno fatto ci saranno buoni motivi. Però è chiaro che alla base di tutto c’è una questione economica; quando si parla di soldi si finisce sempre per incrinare rapporti e perdere la testa. Secondo me quando ci sono delle problematiche bisogna risolverle all’interno, fa giocatore, società, allenatore e procuratore. Qui invece è stato fatto tutto alla luce del sole e davanti ad i media. Una società seria tratta il rinnovo, se non si arriva ad un accordo ci si regola di conseguenza, ma tutto dentro le quattro mura”.

Che ruolo può aver avuto, per lei, Wanda Nara in questa vicenda?

Non ho gli estremi per dar giudizi dal di fuori. Sicuramente la situazione di Wanda è delicata, perché è al tempo stesso moglie e persona che cura gli interessi del marito, non è facile scindere l’aspetto professionale da quello affettivo”.

Che impatto può avere questa scelta sulla squadra?

Non so che scelta hanno fatto, però il capitano è colui che rappresenta l’intero gruppo. Nel momento in cui questo viene meno si possono creare problemi”.

Lei ha lanciato Mauro nel calcio che conta. Le ha mai dato problemi, sia dal punto di vista professionale che nel rapporto con i compagni?

Io l’ho avuto quando era ancora molto giovane, ed è sempre stato un serio lavoratore, ben voluto da tutto l’ho spogliatoio. Era un ragazzino per bene con un gran talento, per questo l’ho fatto esordire in prima squadra”.

Torniamo all’Inter, dove la posizione di Spalletti sembra in bilico, almeno per l’anno prossimo. Per lei il tecnico toscano merita la riconferma?

La carriera di un allenatore è sempre legata al raggiungimento degli obiettivi. L’anno scorso, fino a pochi minuti dalla fine, la stagione era fallimentare, ed all’ultimo si è aggiustata. Quest’anno può capitare la stessa cosa: se Spalletti dovesse centrare la finale di Europa League ed arrivare in Champions si può valutare la riconferma, altrimenti la società potrebbe fare altre valutazioni”.

ESCLUSIVA – Pistocchi: “Ecco cosa penso del caso Icardi. Wanda insostenibile”. Poi il consiglio su Nainggolan e Brozovic

Clamoroso annuncio dell’Inter: “Icardi non è più il capitano. Fascia ad Handanovic”

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy