ESCLUSIVA – Tomas Cuello: “Ausilio ci parlò, poi nessuna offerta. Un sogno infranto: volevo davvero l’Inter. L’amicizia con Colidio…”

ESCLUSIVA – Tomas Cuello: “Ausilio ci parlò, poi nessuna offerta. Un sogno infranto: volevo davvero l’Inter. L’amicizia con Colidio…”

Il giovane talento dell’Atletico Tucuman torna a parlare ai nostri microfoni: “Ora lavoro per avere l’opportunità di fare il salto in Europa”

di Daniele Najjar, @Daniele_najjar

Nel corso della scorsa estate, fra i diversi nomi che l’Inter ha monitorato sul mercato, c’è stato anche quello del giovane talento dell’Atletico Tucuman, Tomas Cuello. Il fantasista classe 2000, per sua stessa ammissione ai microfoni di Passioneinter,com, fu contattato dall’Inter che lo voleva portare a Milano, salvo poi non farsene nulla. La redazione lo ha contattato nuovamente a distanza di qualche mese, per sapere se ci sono novità riguardo al possibile affare.

Tomas, qualche mese fa si parlò del tuo possibile approdo all’Inter. Ci sono novità in tal senso?

“Non ho novità per adesso, se ne è parlato la scorsa stagione però non se ne è fatto nulla. Per adesso quindi continuerò qui nell’Atletico de Tucuman”.

Ma ci sono stati realmente contatti diretti con l’Inter e Ausilio?

“Sì, con il mio rappresentante, Marcelo Simonian, ma non direttamente fra i due club. Alla fine però non se ne è fatto nulla”.

Sogni ancora l’Inter, magari convincendoli con le tue prestazioni in Argentina?

“E’ un sogno frustrato, perché sul momento ero davvero eccitato e volevo davvero andare all’Inter! Ora invece la vedo in modo diverso: lavoro e con fiducia aspetto di poter approdare un giorno in un club così”.

Insomma, muori dalla voglia di dimostrare quanto vali.

“Chiaramente sì, però ora voglio solo stare tranquillo e con responsabilità e serietà continuare a lavorare sperando un giorno di avere un’altra possibilità”.

Ora come vanno le cose? A chi ti ispiri in campo?

“Mi sento molto bene. In campo il mio modello è Neymar: mi ispiro molto a lui”.

Come vivi l’esperienza nelle giovanili dell’Argentina? Sembri essere molto legato a Colidio.

“Sarebbe molto bello arrivare un giorno alla Nazionale maggiore. Sì, con “Coli” abbiamo condiviso l’Under 20 ed in quei pochi giorni è nato un bel rapporto. Quando ha saputo che l’Inter mi voleva mi ha subito scritto. Sono molto felice che stia facendo bene perché se lo merita”.

Da avversario hai conosciuto anche Lautaro Martinez. Che ne pensi di lui?

“Lo ho conosciuto quando ero nell’Under 17 e lui in Under 20, poi lo ho incontraot anche con la prima squadra del Tucuman, contro il Racing. E’ un grandissimo giocatore”.

Il tuo sogno più grande?

“Giocare un mondiale e in un grande club europeo”.

Ed il tuo prossimo obiettivo?

“Potermi consolidare come titolare in prima squadra, giocare nuovamente in Nazionale e fare il grande salto in Europa”.

LEGGI ANCHE – Thiago Motta: “Sarà l’Inter a fermare l’egemonia della Juve in Italia”

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

SANTOS, CHE ERRORE DI GABIGOL DAL DISCHETTO!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy