ESCLUSIVA – van der Meyde: “Con de Boer l’Inter avrebbe lottato per lo scudetto. Derby? Doppietta di Icardi”

ESCLUSIVA – van der Meyde: “Con de Boer l’Inter avrebbe lottato per lo scudetto. Derby? Doppietta di Icardi”

La redazione di Passioneinter.com ha intervistato in esclusiva l’ex esterno offensivo olandese, in nerazzurro dal 2003 al 2005

Commenta per primo!
van der meyde curva nord

Solo due stagioni, dal 2003 al 2005, ma nel cuore di Andy van der Meyde l’avventura all’Inter ha lasciato segni profondi. Anche oggi, ad oltre dieci anni di distanza dal suo addio alla Milano interista, il ‘cecchino’ olandese si dimostra sempre attento, aggiornato ed affezionato al mondo nerazzurro, come dimostrano anche i suoi tweet nel pieno della crisi di Frank de Boer e l’ultimo, di appena due giorni fa, nel quale si augurava di vedere i fuochi d’artificio per l’Inter domani sera nel derby col Milan.

E proprio in vista della stracittadina milanese, la redazione di Passioneinter.com ha avuto il piacere di intervistare in esclusiva Andy van der Meyde.

Ciao Andy, sono passati diversi anni. Qual è il tuo miglior ricordo della tua avventura all’Inter?
“Sicuramente quel gol in Champions League ad Highbury, contro l’Arsenal”.

In Italia ce lo ricordiamo tutti, anche per quell’esultanza da cecchino.
“L’ho inventata per i miei amici di Enschede, la famiglia Boomkamp che mi ha aiutato molto quando giocavo nel Twente”.

VAN DER MEYDE: IL CECCHINO OLANDESE GELA HIGHBURY

van der meyde - Adriano

Qual è stato il miglior calciatore con cui hai giocato all’Inter?

“Ovviamente il capitano, Javier Zanetti, e Adriano, che a quei tempi era uno dei migliori calciatori al mondo”.

Veniamo ai giorni nostri. Che cosa non è andato con Frank de Boer?
“Frank è un grande allenatore, la società avrebbe dovuto dargli più tempo. L’Inter sarebbe tornata a lottare per lo scudetto e la Champions League, se solo avesse dato tempo a de Boer. Il problema è che non gli hanno lasciato fare il suo lavoro, lì tutti volevano fare l’allenatore”.

Quindi è stato un errore esonerarlo?
“Sì. Era arrivato da appena tre mesi, è un tempo troppo breve per un allenatore”.

Chiudiamo con il derby. Chi vince?
“Vince l’Inter, 1-2. Doppietta di Icardi”.

Icardi ‘vede’ Ibrahimovic: la TOP 10 dei cannonieri dell’Inter [LEGGI QUI]

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy