ESCLUSIVO Inter Femminile – Fusione, tutti gli scenari per giugno: Zanetti ‘collante’ al centro del progetto?

ESCLUSIVO Inter Femminile – Fusione, tutti gli scenari per giugno: Zanetti ‘collante’ al centro del progetto?

Mancano poche partite alla fine del campionato, l’ultimo con Elena Tagliabue alla guida della società

di Daniele Najjar, @Daniele_najjar

Ormai è appurato: a partire dalla stagione 2018-19, anche l’Inter avrà ufficialmente la propria squadra femminile. Ma come avverrà il passaggio dell’ASD Femminile Inter Milano, attualmente indipendente, all’interno del gruppo Suning? E cosa rimarrà della società fondata dieci anni fa da Elena Tagliabue? La redazione di Passioneinter.com ha fatto il punto della situazione che riguarda le nerazzurre, provando a fare ordine tra le certezze ed ipotesi.

LA FUSIONE – La situazione è nota: le otto giornate mancanti (sette se non si conta il turno di riposo che le chicas rispetteranno alla 26esima giornata), saranno le ultime prima dell’accorpamento al gruppo Suning, che avverrà a fine giugno, come comunicato dalla presidentessa Tagliabue a più riprese. E dopo? Il destino di dirigenti, allenatori e giocatrici non è dato saperlo, al momento: sarà l’Inter a sciogliere i nodi a fine stagione, rivelando le proprie intenzioni. Resta da capire che peso potrà avere l’eventuale salita in Serie A di Regina Baresi&co. in tutto questo.

Almeno per quanto riguarda il processo di unificazione però, si sa di certo che avverrà indipendentemente dai risultati. Che sia Serie A o Serie B insomma, la fusione si farà. La formazione guidata da Pablo Sebastian Wergifker è in piena corsa per la promozione, essendo a -2 dalla vetta, anche se la capolista Orobica ha una partita da recuperare e dunque il destino nelle proprie mani. Senza considerare eventuali ripescaggi.

inter femminile tifosi

IL RUOLO DI JAVIER ZANETTI –  Quella di un Javier Zanetti protagonista in prima persona nella prossima stagione dell’Inter Femminile è più di un’ipotesi. D’altronde viene naturale pensare a lui, come uomo-chiave per unire i due “mondi”. Mondi differenti, visto che stiamo parlando di una vera e propria fusione fra due società ad oggi indipendenti. Già da diverso tempo infatti Pupi segue da vicino le nerazzurre, non solo andando a vedere le loro partite (quando gli impegni glielo permettono), ma persino allenandosi assieme a loro e spronandole per far capire loro l’importanza dei colori che indossano. Ad oggi il vicepresidente nerazzurro è il rappresentante dell’Inter più vicino alla squadra di Wergifker, assieme al responsabile del settore giovanile Roberto Samaden. Non ci sono conferme ufficiali al momento sul suo possibile coinvolgimento in un ruolo operativo, ma quella di fare di Zanetti il collante tra le due anime dell’Inter è un’idea che circola. A prescindere dal ruolo, in ogni caso, non ci sono dubbi sul fatto che continuerà a seguirne le vicende da vicino.

Discorso analogo per Elena Tagliabue, che si è resa disponibile a continuare, magari come team manager, anche dopo il passaggio di consegne con Zhang.

Inter Femminile Regina Baresi Zanetti

LE VOCI SUL BRESCIA E LA RIVALITA’ CON IL MILAN – In passato si era parlato di una possibile alternativa all’accorpamento con l’ASD Femminile Inter Milano: l’acquisizione del titolo sportivo di un club di Serie A, così come fatto da Juventus e Fiorentina. Questa ipotesi, come raccolto da Passioneinter.com, trova però al momento solo smentite. Smentita anche la possibilità, circolata nei giorni scorsi, di un inserimento per l’acquisizione del Brescia Femminile, che invece sta trattando con Cellino l’unione con la squadra maschile delle rondinelle.

Ma perché ancora si parla di questa possibilità? In parte bisogna tirare in ballo il Milan: da qualche mese i rossoneri hanno reso nota l’intenzione di entrare nel calcio femminile a partire dalla prossima stagione. Per il Diavolo ogni ipotesi resta ancora aperta, ma quella più accreditata sarebbe di acquistare direttamente un club di Serie A, con proprio il Brescia in cima alla lista dei desideri. E con il Milan in Serie A, la proprietà cinese nerazzurra si accontenterebbe di rimanere una categoria inferiore, qualora non arrivasse la promozione? Ad oggi, la risposta è sì: un cambio di rotta è da escludere.

Leggi anche–> Lautaro Martinez-Inter, è fatta! Ecco l’annuncio dell’agente

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

FIGO CONSIGLIA ICARDI: “RIMANGA, L’INTER E’ UN GRANDE CLUB”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy