FOCUS – Il tifoso aggrappato al mercato

FOCUS – Il tifoso aggrappato al mercato

Commenta per primo!

E anche l’ultima partita è scivolata via….deve aver pensato il tifoso nerazzurro, appigliato, manco fosse la finale di Champions ,all’ultima apparizione stagionale della squadra nerazzurra in Indonesia, prima del rompete le righe e delle tanto agognate vacanze. Indonesia-Inter 2-4, ultima immagine di una stagione da archiviare il più in fretta possibile, è tempo di mercato o meglio il mercato nerazzurro è già da tempo in cima alla hit parade delle notizie più cliccate. Palacio, primo colpo, annunciato da tempo, della serie questo matrimonio si doveva fare prima o poi (anche se Gasperini avrebbe preferito prima), Lavezzi sogno più o meno proibito da contendere ai pozzi pecuniari del Psg e poi tanti altri nomi, più o meno caldi. Il tifoso si aggrappa a tutto, non si capacita che quelle domeniche passate tra i Milito e ahinoi anche tra i Forlan di turno siano finite, si è vero siamo anche italiani e ora comincia l’Europeo, certo  magari sarebbe meglio mettere un pò di nero in quella maglia azzurra anche se non sarebbe la stessa cosa. Calciomercato dunque come ancora di salvezza, con 365 nomi al giorno accostati a quella casacca nerazzurra, con la fantasia che galoppa qua e là, dai C.Ronaldo ai Destro, tra il campione e la stella del futuro, tra una cessione che si spera arrivi presto e un arrivo che si spera non si concretizzi mai. Siamo tutti fantallenatori, l’estate ci vede a destreggiarci come vigili urbani sulle spiagge, perchè se metti Coutinho là e Palacio da un’altra parte, togli Lucio e metti Silvestre, mandi Forlan in un’isola deserta e prendi un giocatore magari con capelli meno ordinati e più concreto risolvi tutto, altro che Stramaccioni, con quei giocatori si fa presto a fare gli allenatori! L’astinenza da tifoso può giocare brutti scherzi, portando a divorare tutti i dvd del triplete, perchè è impossibile capacitarsi che in due anni si sia passato dall’Olimpo ai preliminari di Europa League, dunque è stato solo un sogno e domani ci sarà di nuovo Mou sulla panchina nerazzurra. Eh si, preliminari di Europa League caro tifoso, dovresti essere contento perchè la squadra giocherà ben prima rispetto alle altre, non importa se con una squadra armena o bielorussa, la preparazione verrà anticipata e tu avrai la tua Inter prima, non ci saranno i nazionali però, sarà un’Inter giovane, ma sono sicuro che a te interessa semplicemente vedere undici nerazzurri correre per il campo. Nell’attesa, caro tifoso, non stare a perdere troppo tempo con i numeri, con uno juventino che ti verrà ad urlare sono 30, rispondi con filosofia, magari dicendo che il suo termometro funziona male e che in realtà sono 28, che poi la giornata non è così calda, magari ricorda anche a questo tizio che mentre lui guardava la sua squadra contro l’Albinoleffe c’era chi faceva la storia italiana ed europea. Quest’anno, e mi dispiace per te, a differenza del passato, difficilmente avrai a che fare con mal di pancia e cose del genere, ti manca Ibra vero? riempiva le pagine dei giornali e ti faceva compagnia, ora invece sarà un problema sradicare quella maglia da chi sembra essersene impossessato per la vita, da chi non vuole fare un passo indietro rendendosi conto di non poterla indossare più, per età o per storia recente. Non ti illudere troppo, mio caro tifoso, dall’acquisto di Palacio avvenuto con grande anticipo rispetto ai soliti tempi del mercato, ti aspetta un periodo di mille voci e di zero sostanza, probabilmente accosteranno anche te all’Inter, è una fase da prendere col sorriso in attesa della fine del mercato, dove si muoverà tutto, come sempre. Non ti arrabbiare se lo sceicco mettendo sul piatto 100 mln di Euro supererà l’offerta di 5 del tuo presidente, perchè contro i colossi del denaro non c’è nulla che possa tenere, quindi metti in conto che Lavezzi tra i 10 mln del Psg e i 5 tuoi (magari fossero tuoi davvero) preferirà sempre i primi, anche se a Milano c’è la colonia argentina, come non capirlo dai, Parigi poi non è proprio una brutta città…Non ti buttare giù comunque e spera perchè mai dire mai. Ormai, giustamente, ti sarai rassegnato a sentire queste cifre mentre tu, mio caro tifoso, non puoi permetterti neanche una vacanza al lido sotto casa, la tua fede è più forte di tutto e si scontra con l’assurda ingiustizia della vita. Sogna tifoso sogna e resisiti perchè i tornei estivi non sono poi così lontani e senza renderti conto ti ritroverai davanti alla tv ad esultare per un gol nell’amichevole contro la rappresentativa locale, per una vittoria contro la rappresentativa scapoli, per un rigore sbagliato dall’Ammogliati football club. Non ti vergognare mai, semplicemente sei interista, semplicemente quei colori sono la tua droga.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy