Verso Tottenham-Inter, tutti i doppi ex della sfida: da Nicola Berti e Edgar Davids

Verso Tottenham-Inter, tutti i doppi ex della sfida: da Nicola Berti e Edgar Davids

Cinque i calciatori ad aver indossato, nel corso della propria carriera, sia la casacca nerazzurra che quella degli Spurs

di Luca Tagliabue

Nella serata di mercoledì 28 novembre la storica cornice del Wembley Stadium ospiterà il big match di Champions League tra Tottenham e Inter, con i padroni di casa alla disperata ricerca della vittoria che rilancerebbe le proprie ambizioni di qualificazione e gli uomini di Spalletti decisi a vincere per mettere al sicuro il secondo posto nel girone, consapevoli che anche un pareggio basterebbe per mantenere invariato il distacco di tre punti dalla squadra londinese che nell’ultima giornata affronterà il Barcellona.

In attesa del fischio d’inizio, vi lasciamo un piccolo approfondimento sui doppi ex della partita, ovvero tutti quei calciatori che, nel corso della propria carriera, hanno indossato sia la casacca nerazzurra che quella degli Spurs. Primo tra tutti, il tedesco Jurgen Klinsmann.

Jurgen Klinsmann – Il tedesco arrivò all’Inter nell’estate del 1989 con un trasferimento da 3,2 miliardi di lire. Nel primo biennio in nerazzurro contribuì alla vittoria di una Supercoppa Italiana e di una Coppa UEFA, ma la disastrosa stagione ’91/’92, che vide l’Inter arrivare ottava in campionato, lo spinse a rescindere il contratto. Durante la sua esperienza in nerazzurro segnò 34 gol in 95 presenze. Al Tottenham approdò nella stagione ’94/’95, e le buone prestazioni gli valsero il premio di miglior giocatore dell’anno per la Football Writers Association. Dopo solo un anno si trasferì nuovamente per passare al Bayern Monaco, salvo tornare a vestire la maglia degli Spurs nel ’98 prima di ritirarsi.

 

Nicola Berti – Con i suoi dieci anni in nerazzurro (1988-1998) è divenuto un simbolo del club, accumulando 229 presenze e 29 gol e vincendo un Campionato, una Supercoppa Italiana e la Coppa Uefa per due volte. Passato al Tottenham nel ’98, ci rimarrà solo un anno.

Robbie Keane – Arrivato all’Inter nell’estate del 2000, l’attaccante irlandese rimase in nerazzurro per soli sei mesi. Decisivo in questo senso fu l’arrivo sulla panchina di Marco Tardelli, che, a differenza del suo predecessore Marcello Lippi, vedeva in lui una riserva. Trovò invece molta più fortuna nel club londinese: dal 2002 al 2008 collezionò 80 gol in 197 partite, per poi ritornare dopo la breve esperienza a Liverpool.

Stephane Dalmat – Due stagioni in nerazzurro per l’allora talento francese, la cui abilità nel dribbling gli valse il soprannome di ‘Joystick’. Dopo aver collezionato un totale di 66 partite, Dalmat passò al Tottenham, dove rimase anche lui una sola stagione prima di tornare in Francia.

Edgar Davids – L’olandese passò all’Inter una sola stagione (2004-2005), dopo quelle ben più fortunate passate con la Juventus e con il Barcellona. Nonostante le prestazioni non all’altezza delle aspettative riuscì comunque a sollevare una Coppa Italia con la maglia nerazzurra, vincendo così l’unica competizione italiana che non aveva ancora aggiunto al proprio palmares durante gli anni in bianconero. Passato a titolo gratuito al Tottenham, rimase a Londra per due anni prima di fare il proprio ritorno in patria con la maglia dell’Ajax.

LEGGI ANCHE – Le probabili formazioni di Tottenham-Inter: dubbio De Vrij-Miranda

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

VIDEO – Diletta Leotta e Wanda Nara show a Tiki Taka!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy