GdS – Chiamatela pure Mauro League: Icardi è una sentenza, terzo gol in quattro gare

GdS – Chiamatela pure Mauro League: Icardi è una sentenza, terzo gol in quattro gare

Il capitano nerazzurro al primo pallone giocabile è riuscito anche ieri sera ha inserire il proprio nome sul tabellino dei mercatori

di Raffaele Caruso

Ci pensa sempre Mauro Icardi. Anche ieri, dopo 85 minuti di quasi totale assenza, il capitano nerazzurro al primo pallone giocabile ha rischiato di mandare giù San Siro realizzando il gol del definitivo 1-1 che ha consentito all’Inter di fare un ulteriore passo verso la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League.

Terzo gol in quattro partite, alla faccia di chi pensava che Icardi fosse solo decisivo in Serie A. Chiamatela pure Mauro League, non Champions League. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, Maurito è la fotografia della Champions dell’Inter. E’ il debuttante che si affaccia in un mondo nuovo dove l’intelligenza sta nel non cambiare modo di giocare. Icardi è il segno con la mano ai compagni dopo il gol subito, Icardi è il cenno d’intesa con Lautaro, Icardi è l’uomo dei tre tocchi per imbambolare il Barcellona e dei tre gol tutti decisivi nelle quattro partite della Mauro League. Unico tiro in porta nerazzurro, tanto basta anche se dopo il pareggio si è fiondato verso il centrocampo perché voleva un’altra occasione.

LEGGI ANCHE – I TOP E FLOP DI INTER-BARCELLONA: SKRINIAR E’ UN MURO, MALE IL CENTROCAMPO

INTER-BARCELLONA: IL GOL DI ICARDI E… LA FACCIA DI VECINO!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy