Psv-Inter, il ricordo di Puccio: “L’esordio in Champions è stata un’emozione incredibile. E quell’uno-due con Suazo…”

Psv-Inter, il ricordo di Puccio: “L’esordio in Champions è stata un’emozione incredibile. E quell’uno-due con Suazo…”

Il centrocampista classe 1989 in forza alla Pro Sesto ha esordito in Champions con la maglia nerazzurra proprio contro la formazione olandese

di Raffaele Caruso

Per Gabriele Puccio, centrocampista classe 1989 in forza alla Pro Sesto, Psv-Inter non è una partita come le altre visto che il giocatore con un passato nella Primavera nerazzurra esordì in Champions League con l’Inter proprio al Philips Stadion: “Avevo da poco debuttato in Coppa Italia contro la Reggina, nella gara del primo gol di Balotelli. Erano già due anni che mi allenavo in prima squadra e sì, sognavo quel momento. Ma mi sarebbe piaciuto tanto poter giocare a San Siro. Non pensavo di esordire. Assolutamente no. Poi era una partita delicata, loro dovevano vincere per forza per passare il turno. Lo stadio era una bolgia, un’atmosfera incredibile. È stata un’emozione unica, purtroppo oggi devo dire irripetibile”.

Il discorso di Mancini: “Aveva tanti fogliettini per le palle inattive. Dovevo entrare e comunicare ai grandi che dovevano cambiare posizione. Mi parlava ma ero frastornato. Giocai esterno. Maxwell si avvicinò e mi disse di stargli vicino perché non ce la faceva più. Un rimpianto? Chiesi l’uno-due a Suazo. Ero solo, ma lui invece di restituirmi palla calciò…”.

LEGGI ANCHE – DERBY MILANESE PER MAROTTA: INTER IN VANTAGGIO, PRONTA LA RIVOLUZIONE

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

ZENGA SFIDA IL FIGLIO… ED E’ SUBITO INTER-BARCELLONA!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy