PUNTO PRIMAVERA – L’Inter scopre un super Colidio e torna alla vittoria

PUNTO PRIMAVERA – L’Inter scopre un super Colidio e torna alla vittoria

Gli uomini di Vecchi hanno saputo riprendere la marcia verso il primo posto del proprio girone

di Marco Accarino, @AccarinoMarco

La formazione primavera dell’Inter centra l’obiettivo di giornata ed accumula altri 3 punti grazie alla vittoria di misura sull’Hellas Verona. Dopo la clamorosa caduta di settimana scorsa sul campo del Genoa per 4 a 2 dunque i giovani nerazzurri hanno saputo reagire nei migliori di modi, riuscendo così a tenere il passo di Milan ed Atalanta, veri rivali della formazione di Stefano Vecchi. 

LA PARTITA – Nonostante l’incessante pioggia abbattutasi su Milano durante il week-end abbia reso il campo al limite della praticabilità, l’Inter domina senza troppi problemi sull’avversario sin dal primo minuto quando Facundo Colidio, all’esordio nel campionato di categoria, si trova subito davanti al portiere avversario Borghetto senza trovare però il primo sigillo in maglia nerazzurra. Il copione vede a più riprese i ragazzi della beneamata ad un passo dal vantaggio, ma il primo tempo si conclude con uno 0-0 ricco di rimpianti soprattutto sull’occasione sprecata clamorosamente da Gavioli al 13′. La ripresa si apre con un’Inter ancora alla forsennata ricerca dell’1-0, che dopo vari flirt come l’incrocio dei pali di Mutton al 58′, arriva grazie ad una splendida semi-rovesciata di Colidio, uscito poi per un infortunio alla caviglia, al minuto 66. La mancanza in campo dell’ex Boca Juniors non si fa sentire, e l’asse Zaniolo-Danso produce occasioni su occasioni, non riuscendo però a regalare ai nerazzurri il gol della sicurezza. La partita si conclude con una vittoria per 1-0 dell’Inter che, dati alla mano, non rispecchia l’enorme mole di lavoro svolto dai nerazzurri nel corso dei 90 minuti di gioco.

SUPER GOL DI COLIDIO IN MEZZA ROVESCIATA

MIGLIORE IN CAMPO – In un contesto dove tutto è sembrato girare a meraviglia, sorprende in maniera più che positiva la prova dell’attaccante argentino Facundo Colidio. Il mix di velocità, tecnica e forza fisica del sudamericano lo hanno reso praticamente imprendibile per tutti i giocatori dell’Hellas che, a più riprese, hanno dovuto ricorrere a falli tattici o raddoppi sistematici per provare ad arginarlo. Il gol in semi-rovesciata è poi un’ode alla bellezza: d’altri tempi sarebbe stata sufficiente per guadagnarsi la copertina del più famoso album di figurine d’Italia.

NOTE NEGATIVE – L’infortunio di Colidio lascia con il fiato sospeso tutto lo staff della primavera interista: oltre all’essere subito risultato essere decisivo, con Vecchi che potrebbe sentirne già la mancanza a partire dalla prossima partita di campionato, la domenica dell’argentino si è conclusa con l’obbligo di non rispondere alla chiamata della sua Nazionale di categoria in attesa di accertamenti fisici che faranno luce sulle sue condizioni.

PROSSIMO TURNO – La formazione di Stefano Vecchi la prossima settimana sarà impegnata nella insidiosissima trasferta sul campo della Roma, squadra che negli ultimi anni ha rappresentato per i nerazzurri una vera e propria montagna da scalare. I giallorossi in questa giornata non sono riusciti ad andare oltre al pareggio sul campo dell’Udinese, ma la prossima partita potrebbe rappresentare per loro il giusto momento per riorganizzare l’assalto ai primi posti in classifica.

LA CLASSIFICA

CLASSIFICA PRIMAVERA

LEGGI ANCHE  —>  ICARDI SALTA LA NAZIONALE, CON L’ATALANTA IL FORFAIT?

LEGGI ANCHE —> LE PAGELLE DI INTER-TORINO: CANDREVA DA URLO, MIRANDA…

EDER, AMORE PATERNO: LUI SEGNA ED IL FIGLIO ESPLODE DI GIOIA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy