PUNTO PRIMAVERA – Lombardoni “spiazza” l’Inter: contro la Fiorentina è 3-3 allo scadere

PUNTO PRIMAVERA – Lombardoni “spiazza” l’Inter: contro la Fiorentina è 3-3 allo scadere

Dopo l’eliminazione dalla Youth League gli uomini di Vecchi cercavano riscatto in campionato

di Marco Accarino, @AccarinoMarco

È stato un pomeriggio beffardo quello di sabato per l’Inter primavera di Stefano Vecchi, che contro la Fiorentina non è riuscita ad andare oltre al pareggio. Svaniscono così le ambizioni di tornare subito alla vittoria dopo la cocente eliminazione dalla Youth League per mano del Manchester City.

LA PARTITA – Dopo i primi minuti a tinte viola l’Inter riesce a reagire prima con il tiro insidioso di Emmers, per poi passare in vantaggio grazie al gol di Zaniolo su calcio di rigore. Qualche minuto più tardi poi il numero 10 non riesce a raddoppiare solo per questione di centimetri: sul suo colpo di testa dall’interno dell’area di rigore è bravissimo Cerofolini a dire no. La prodezza del proprio portiere spinge la Fiorentina in avanti munita di coraggio e di intrapendenza, e con un rimpallo favorevole Gori è libero di calciare verso la porta di Pissardo per il gol del pareggio. La prima frazione di gioco si spegne con una doppia occasione per Facundo Colidio che, tuttavia, non riesce a regalarsi la gioia personale. La ripresa si accende con un colpo di scena inaspettato per certi versi, perché la Fiorentina passa in vantaggio con la sua ala Sottil. L’Inter accusa il colpo ma grazie a Zaniolo riesce a trovare il gol del pareggio: l’italiano è bravo a servire Odgaard, appostato all’interno degli ultimi 11 metri offensivi, ed il danese trafigge Cerefolini per la seconda volta. I successivi tentativi di Diakhate e Hristov per i viola e dello stesso Zaniolo per i nerazzurri si spengono con un nulla di fatto, ma quando ormai siamo a ridosso degli ultimi 10 minuti di gara è Zappa, dopo aver scambiato com Rover, a firmare il 3-2 interista. La partita sembrerebbe non aver più nulla da dire ma allo scadere Lombardoni trova una sfortunatissima deviazione che si spegne in fondo alla rete, facendo così ritrovare alla Fiorentina il pareggio.

IL MIGLIORE IN CAMPO: ZANIOLO. Lo ribadiamo ormai da molto tempo: il numero dieci di Stefano Vecchi sembra ormai prossimo al grande salto. La sua esperienza (Zaniolo ha giocato diverse partite in Serie B con la Virtus Entella) emerge nei momenti di difficoltà: il pallone transita sempre dai suoi piedi e proprio da essi partono le azioni migliori dell’Inter.

IL PROSSIMO TURNO – I nerazzurri affronteranno il Genoa in casa. I liguri in questa giornata hanno saputo imporsi davanti al pubblico amico contro l’Udinese con un risultato di 3-2.

LA CLASSIFICA – Il pareggio dell’Inter non può che far rammaricare i nerazzurri che, con una vittoria, avrebbero scavalcato l’Atalanta, reduce da un pareggio contro il Milan in questo turno. I bergamaschi dunque sono al primo posto della classifica assieme ad Inter e Roma, tutte e tre a quota 41 punti. Quarta la Fiorentina a 4 punti di distanza, mentre la Juventus occupa il sesto posto a 32 pt. Non sorride nemmeno il Milan che con il pareggio ottenuto oggi a Bergamo aggancia i bianconeri alla sesta posizione.

ticketag 2

LEGGI ANCHE –> Dalla Spagna – La Uefa approverà la quarta sostituzione

Tutte le news sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di Passioneinter.com

UOVA E FARINA: NAGATOMO ESPORTA LO STILE INTER AL GALATASARAY

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy