PUNTO PRIMAVERA – L’Inter sfiora l’impresa ma è fuori dalla Coppa! In campionato invece la vetta si avvicina!

PUNTO PRIMAVERA – L’Inter sfiora l’impresa ma è fuori dalla Coppa! In campionato invece la vetta si avvicina!

Commenta per primo!

di Daniele Fiori

Una sconfitta ed una vittoria nell’ultima settimana di “lavoro” dell’anno 2012 per l’Inter Primavera. Una sconfitta che costa l’eliminazione dalla Coppa Italia, una vittoria che avvicina i nerazzurri al primo posto del girone B di Campionato. Ma prima di raccontare queste ultime due partite, vale la pena ricordare le imprese che in questo anno 2012 hanno visto protagonista la nostra Inter Primavera. Il 25 marzo i baby nerazzurri hanno conquistato battendo l’Ajax per 6-4 d.c.r. la prima coppa europea dedicata al calcio giovanile, la Next Generation Series. Il 21 aprile, grazie ad un pareggio con l’Udinese, l’Inter ha concluso la stagione 2011/12 al primo posto nel girone B. Il 9 giugno è arrivata poi la conquista dello scudetto, dopo una trionfante cavalcata nei play-off conclusasi con la vittoria in finale per 3-2 contro la Lazio. Ora l’Inter conclude il girone d’andata di Campionato sempre lì in vetta, a soli tre punti dal primo posto ed ancora imbattuta, ed è già qualificata agli ottavi di NextGen Series con un turno d’anticipo. Nell’anno solare 2012 la Primavera ha vinto 28 partite su 42 totali disputate: la media vittoria (66%) è più alta di quella dell’Inter di Mourinho (62,9%)! Nella speranza di un 2013 ancora così vincente, ogni tifoso nerazzurro può andare orgoglioso di questi ragazzi per le gioie e gli onori che hanno portato alla maglia dell’Inter in questo fantastico 2012!

A TESTA ALTA – Si è giocato sabato 22 alle ore 14:30 a Venaria Reale (Torino) il ritorno dei quarti di finale di Coppa Italia. I ragazzi di Bernazzani ci hanno creduto fino in fondo, arrivando davvero molto vicini all’impresa e potendo dire di essere usciti dalla competizione a testa alta. Nel primo tempo i nerazzurri hanno attaccato senza remore, trovando però il gol del vantaggio solamente al 41?, quando il difensore-bomber Zaro ha approfittato di un bel cross di Gabbianelli per segnare l’0-1. Nella ripresa l’Inter è entrata in campo ancor più determinata, rischiando anche di subire il pareggio pur di trovare ancora la via del gol. Gol che è arrivato al 60?, quando Belloni ha piazzato un gran piatto destro alle spalle del portiere granata. L’inerzia sembrava tutta a favore dei nerazzurri ma è un episodio a cambiare la gara: al 75? Belloni viene espulso in circostanze ancora incomprensibili (forse un battibecco con l’arbitro). L’Inter non molla anche in dieci ma all’ 85? arriva il colpo del ko: l’arbitro decreta un calcio di rigore a favore dei padroni di casa per un fallo commesso evidentemente fuori area. Aramu trasforma dagli undici metri e chiude il match. I ragazzi provano ancora a trovare la rete che manderebbe la gara ai supplementari, ma alla fine il risultato rimane 1-2. I nerazzurri meritano davvero un applauso per come hanno interpretato la gara e per come hanno lottato fino allo stremo delle forze. Rimane qualche rammarico per qualche decisione arbitrale perlomeno discutibile, anche se il rammarico più grande è pur sempre quella sfortunata e strana gara di andata.

TABELLINO: TORINO-INTER 1-2 Marcatori: 41? Zaro, 60? Bandini, 85? Aramu (Rig.) TORINO (4-3-3): Saracco; Astone, Ignico (68? Uyi), Cristini, Ientile; Coccolo, Gatto (80? Parigini), Diarra; Amedeo (60? Napoli), Gyasi, Aramu. A disposizione: Sordi, Cibrario, Calorio, Comentale, Rosso, Dominin, Porticchio, Graziano. Allenatore: Moreno Longo INTER (4-2-3-1): Smug; Bandini, Zaro, Pasa, Mbaye; Tassi, Del Piero (88? Acampora); Terrani (56? Forte), Gabbianelli (66? Belloni), Bocar; Colombi. A disposizione: Dalle Vedove, Paramatti, Ferrara, Bangoura, Tassi, Pedrabissi, Tommasone. Allenatore: Daniele Bernazzani

3 PUNTI VERSO LA VETTA – Andando oltre l’eliminazione della Coppa Italia, mister Bernazzani e i suoi ragazzi hanno anche ragione di sorridere. Mercoledì scorso infatti, (era il 19 dicembre) i nerazzurri hanno conquistato tre punti preziosissimi per la classifica di campionato. L’Inter doveva recuperare la sesta giornata di campionato contro il Cittadella, ed ha sfruttato a pieno l’occasione vincendo con un netto 2-0. Primo tempo di studio, in cui comunque i nerazzurri hanno dimostrato di poter far male agli ospiti, mancando il gol con Bocar, Belloni e Bianchetti. Nella ripresa invece i ragazzi di Bernazzani sono scesi in campo ancora più determinati. Dopo 3 minuti arriva il gol che scioglie la tensione: Benassi calcia da fuori, Forte si getta sulla ribattuta ed in due tempi riesce a segnare. Una volta in vantaggio, la partita è in discesa per i padroni di casa, che raddoppiano con Zaro al 68′. Questo fondamentale 2-0 permette dunque all’Inter di portarsi a sole tre lunghezze dalla vetta. Dopo le vacanze ci sarà lo scontro diretto contro l’Atalanta capolista: non c’era miglior modo per avvicinarsi a questa fondamentale partita.

TABELLINO: INTER-CITTADELLA 2-0 Marcatori: 48′ Forte, 68′ Zaro INTER (4-2-3-1): Dalle Vedove; Bandini, Bianchetti (46′ Zaro), Pasa, Bangoura; Tassi, Benassi; Belloni, Garritano (79′ Ferrara), Bocar; Forte (85′ Terrani). A disposizione: Smug, Guglielmotti, Olsen, Del Piero, Gabbianelli, Pedrabissi, Colombi. Allenatore: Daniele Bernazzani CITTADELLA (3-5-2): Cabrelle; Rizzon, Favaro, Bizzotto; Dalla Valle, Dotto (75′ Campello), Santin (58′ Conte), Branzani, Piaggio; Baggio, Lucon. A disposizione: Maggiotto, Prai, Bianco, Antonello, Frimpong, Dalla Costa, Zaniolo, Giubilato, Munarini. Allenatore: Andrea Pagan La classifica di Campionato:

  1. Atalanta 34
  2. Inter 31 
  3. Chievo Verona 28
  4. Milan 25
  5. Bologna 23
  6. Cesena 20
  7. Varese 19
  8. Cittadella 15
  9. Brescia 14
  10. Sassuolo 14
  11. Modena 12
  12. Padova 10
  13. Udinese 7
  14. Hellas Verona 5
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy