Dopo Juan il mercato continua e in attacco spunta…

Dopo Juan il mercato continua e in attacco spunta…

di

Se Juan è un affare quasi fatto, in casa Inter non ci si ferma qui, la squadra è in crisi come mai prima d’ora e necessitano mosse importanti per risollevare le sorti di una stagione che potrebbe essere disastrosa. Dopo i soliti nomi dei giorni scorsi ecco spuntarne di nuovi, come quello di Indio, un giovanissimo classe ’96, che, secondo la Gazzetta dello Sport, ha ben impressionato gli osservatori nerazzurri sia nelle fila del suo Vasco da Gama sia nei mondiali under15. Andrè Silva, vice presidente del Botofago, a “radio Globo” ha fatto intendere che Bruno Cortes può partire, ma che la trattativa non sarà semplicissima “Non ritengo Bruno Cortes incedibile, ma ogni giocatore ha un costo. Non posso tenere un giocatore scontento in rosa ma ci sono solo voci su di lui, nessun interesse concreto. Il prezzo? E? un giocatore importante quindi merita un giusto prezzo di vendita.? Altri due nomi caldi, almeno a voce, sono quelli di Romulo e Dedè, assistiti da Romulo Paganini che a “fcinternews”, ha fatto intendere che se per il primo il discorso è già avviato per il secondo siamo ancora alla fase embrionale “Si è parlato dell’Inter per Romulo, ma per quanto ne so io non c’è niente di veritiero. Ho parlato con lui proprio qualche giorno fa e adesso si sta godendo le vacanze: vedremo quando tornerà il 5 gennaio. Per Dedé invece non c’è nulla di concreto.” In attacco, sempre secondo la Gazzetta dello Sport, si parla di Damiao, impossibile per il costo elevatissimo del cartellino e per la volontà del giocatore di rimanere in Brasile e Drogba in scadenza con il Chelsea con cui proprio in questi mesi sta vivendo una seconda giovinezza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy