ESCLUSIVA – Compiani (Ag. FIFA): “Inter, mercato da 8! Ma Kovacic grossa perdita. Gli ultimi colpi saranno…”

ESCLUSIVA – Compiani (Ag. FIFA): “Inter, mercato da 8! Ma Kovacic grossa perdita. Gli ultimi colpi saranno…”

Commenta per primo!
jovetic cure

Quando manca soltanto una settimana alla chiusura della sessione estiva del calciomercato, l’Inter continua a lavorare senza sosta per completare la rosa da consegnare a Mancini entro il 31 agosto. I nomi in ballo sono ancora tanti, sia in entrata che in uscita, e già nelle prossime ore sono attese importanti novità.

La redazione di PassioneInter.com ha avuto il piacere di intervistare in esclusiva Luca Compiani, agente FIFA e grande esperto di mercato, per fare il punto della situazione in casa nerazzurra, ma non solo.

Buonasera Luca, rispetto alla passata stagione, l’Inter ha praticamente rivoluzionato la propria rosa: sono arrivati i vari Murillo, Miranda, Montoya, Kondogbia, Manaj e, non ultimo, Jovetic. Cosa ne pensi di questi colpi?
“L’Inter è la società che sicuramente si è mossa più attivamente in questa sessione di mercato. La disastrosa stagione dell’anno scorso ha obbligato la società a muoversi molto per rifondare completamente la rosa con l’obiettivo di rientrare nelle prime 3 posizioni. E’ stato un mercato che ha visto sconfessato completamente quello di gennaio (Podolski e Shaqiri ne sono l’esempio lampante) e rivolto soprattutto sulla ricostruzione totale della difesa. E’ sicuramente una delle pretendenti alla vittoria finale del campionato e credo che gioco forza questa stagione condizionerà molto anche il futuro di Roberto Mancini. Il mercato per la seconda volta è stato fatto completamente in base alle sue richieste. Il primo l’ha sbagliato, vedremo questo”.

Durante il precampionato, chi ti ha colpito maggiormente, sia in positivo che in negativo, tra i nuovi arrivati?
“Dei nuovi arrivati mi ha colpito positivamente Kondogbia. Ottimo interprete nel suo ruolo e anche a livello di carisma penso sia un colpo importante. In negativo più che parlare di un nuovo arrivo parlerei di una partenza: il sacrificio di Kovacic a livello tecnico è una grossa perdita. Io sono convinto che l’allenatore non sia riuscito a coinvolgerlo adeguatamente nel suo progetto ed a trovargli la giusta collocazione. E per questo, l’offerta economica importante in un momento economicamente per nulla positivo della società, abbiano fatto il resto”.

Anche le altre squadre che competono per le prime posizioni della Serie A hanno lavorato tanto sul mercato, rinforzandosi in ogni reparto. Quale club a tuo avviso si è mosso meglio?
“Direi Roma e Juventus. Partivano già da una struttura importante ed hanno operato con oculatezza. La Roma ha fatto ottimi colpi nei reparti in cui aveva più bisogno (porta ed attacco) la Juventus ha ringiovanito la rosa con ottimi prospetti (Dybala e Rugani su tutti) e cercato di ripartire dopo 3 perdite importanti con 3 giocatori altrettanto importanti come Mandzukic, Khedira e Cuadrado”.

Qual è stato il colpo più importante in questa sessione estiva di mercato in Serie A?
“Io credo, anche da un punto di vista economico dell’affare, Dzeko. Ottimo giocatore che a Roma credo farà molto bene”.

Che voti dai al mercato di Juventus, Roma, Inter, Milan, Napoli, Lazio e Fiorentina?
“Roma 9; Juventus 8; Inter 8; Milan 7; Napoli 6,5; Fiorentina 6; Lazio 5″.

L’Inter è ancora molto attiva sul mercato: secondo te, chi arriverà e chi andrà via in questi ultimi giorni?
“Credo che chiuderà per Perisic e Borini. Il prossimo sacrifico penso sarà Ranocchia”.

Tu conosci molto bene il nuovo acquisto dei nerazzurri Rey Manaj, giovane classe ’97 che ha debuttato ieri contro l’Atalanta. Cosa si devono aspettare da lui i tifosi dell’Inter?
“Conosco Manaj fin dai tempi degli Allievi della Cremonese. E’ un giocatore molto forte fisicamente, ha ottimo colpi e un tiro potente: è davvero difficile da fermare. A mio avviso, ha tutto per diventare un giocatore importante. Naturalmente, essendo giovane, deve crescere tanto e per farlo l’Inter dovrà essere brava a dosarlo bene”.

Che campionato ti aspetti dall’Inter? Parola scudetto impronunciabile?
“L’Inter deve assolutamente lottare per vincere lo scudetto, la campagna acquisti e i grossi investimenti fatti (anche se ripartiti su più anni) dovranno essere ripagati con la vittoria del campionato o per lo meno con l’ingresso in Champions. Nel caso ciò non avvenisse la situazione potrebbe diventare difficile”. 

La redazione di Passioneinter.com ringrazia Luca Compiani per la disponibilità e la cortesia mostrata durante l’intervista. Per la riproduzione anche parziale dell’intervista citare la fonte.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy