CdS – Difesa del prossimo anno: Godin una certezza, il futuro di Skriniar è già deciso. In due si giocano il posto di 4° centrale

CdS – Difesa del prossimo anno: Godin una certezza, il futuro di Skriniar è già deciso. In due si giocano il posto di 4° centrale

Il capitano dell’Atletico Madrid è pronto a sbarcare a Milano a costo zero, grazie alla scadenza del contratto con gli spagnoli

di Paolo Messina

Certezze quando si parla di mercato ce ne sono poche e spesso sono solo apparenti. L’Inter non può commettere l’errore di proiettarsi sulla prossima stagione e sui possibili scenari di trattative, poiché il futuro si decide adesso. Il mese di marzo indirizzerà definitivamente il raggiungimento o meno degli obiettivi stagionali. La corsa Champions è tornata in bilico e sarà, forse, più complicato raggiungerla rispetto alla lotta a due dello scorso anno. Ci sarà anche l’Europa League che, se presa per il verso giusto, potrà far avanzare i nerazzurri. Uscendo da Appiano Gentile, però, le ipotesi di mercato sono numerose. Per la prossima estate bisognerà decidere una volta per tutte ciò che accadrà con Mauro Icardi. Lasciando, per una volta, in secondo piano quanto successo con Maurito, l’altra zona calda in vista di giugno è la difesa.

Diego Godin è il rinforzo programmato da Marotta e soci. L’operazione a costo zero, così come fu per de Vrij praticamente un anno fa, porterà il centrale sudamericano a Milano. Per concludere il tutto manca solo l’ufficialità, poi sarà tutto archiviato. Con Miranda destinato a partire, il posto sarà subito preso dall’attuale capitano dell’Atletico. L’ex Lazio, ovviamente, non si muoverà. L’altro difensore centrale di spicco rimasto. è Skriniar. Lo slovacco, nonostante l’attenzione di numerosi club imponenti, è pronto a legarsi all’Inter fino al 2023 o 2024. Con il contratto in via di definizione, ipotizza il Corriere dello Sport, ci sarà da capire l’ultima pedina difensiva.  Incerto rimane il futuro di Ranocchia, mentre la pista che porta ad Andersen della Samp sembra essersi definitamente raffreddata. Non è da escludere, infine, che Marotta decida di riportare e promuovere in prima squadra il buon Bastoni. Il giovane sta portando avanti una buona stagione a Parma.

TS – Icardi e il faccia a faccia con il presidente solo dopo il derby: due le strade percorribili

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy