Il Chelsea ha il piano per Icardi: dalle cessioni di Morata e Batshuayi i soldi della clausola. Ma Conte…

Il Chelsea ha il piano per Icardi: dalle cessioni di Morata e Batshuayi i soldi della clausola. Ma Conte…

Il tecnico italiano non vuole dare le dimissioni ed ha un ingaggio di 10 milioni di euro

di Simone Tortoriello, @simonzibon

Il Chelsea ha in mente un piano per regalare il bomber nerazzurro Mauro Icardi a Maurizio Sarri, che con ogni probabilità sarà il nuovo allenatore del Chelsea e in passato lo aveva cercato quando allenava il Napoli. Ufficialmente però il Chelsea fa muro. E non è difficile capire perché. Innanzitutto i Blues l’allenatore già ce l’hanno e si chiama Antonio Conte, legato al club da un altro anno di contratto. Conte non vuole dare le dimissioni, il Chelsea non intende esonerarlo anche perché poi si troverebbe una decina di milioni di ingaggio lordo da pagare. Senza contare poi l’ulteriore spesa per arrivare a Sarri. Insomma, Abramovich sarà pure un plurimiliardario ma con i bilanci non scherza. E su quelli del Chelsea gravano l’anno senza coppe europee (il primo di Conte, frutto della sciagurata ultima stagione di Mourinho) e quello che verrà con i Blues solo in Europa League. Aggiungete la buonuscita di Mourinho, sommate i mancati introiti europei e troveremo un “buco” di più di 100 milioni. E con il Financial Fair Play dell’UEFA, non basta un assegno del patron Abramovich per ripianare il tutto.

LA STRATEGIA – A Stamford Bridge quindi si cercherà di risolvere la situazione Conte con il minor dispendio possibile, dopo si prenderà il nuovo tecnico e si rinforzerà la squadra con intelligenza e oculatezza. Su Icardi, comunque, niente fretta: la clausola c’è ed è abbordabile anche perché ammortizzabile. La questione, casomai, è un’altra. Il club è senza direttore sportivo dallo scorso dicembre, quando Michael Emenalo è passato al Monaco. La gestione tecnica al momento appartiene a Marina Granovskaia, plenipotenziaria di Abramovich, e a Scott McLachlan, capo dell’area scouting. Ma per operazioni del genere ci vuole l’ok di Abramovich, che al momento è in Israele, visto che il governo britannico gli ha negato per ora il permesso di soggiorno.

(Corriere Dello Sport)

LEGGI ANCHE – L’INTER ACCELERA SU MEMPHIS DEPAY

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

Wanda sexy in palestra, Icardi provoca: “Quando ti pesano…” 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy