MERCATO – Pista Biglia, l’Inter ha troppe rivali in Italia ed Europa

MERCATO – Pista Biglia, l’Inter ha troppe rivali in Italia ed Europa

rinnovo biglia

Lucas Biglia è uno dei gioielli di casa Lazio nonché il capitano neo-nominato dei biancocelesti dopo la fine naturale del contratto di Stefano Mauri all’inizio della scorsa estate (poi il centrocampista italiano ha nuovamente firmato con le Aquile capitoline, ma intanto la fascia era ormai stabilmente finita sul braccio dell’argentino ex Anderlecht). L’Inter segue il mediano argentino da quando giocava ancora in Belgio e nelle scorse settimane s’è spesso parlato di un approdo in nerazzurro di Biglia – anche se non sono mancate le smentite di rito a opera del solito Igli Tare, plenipotenziario di Lotito in sede di calciomercato.

Il metronomo biancoceleste, tuttavia, pare essere al momento decisamente lontano dalla prospettiva di una permanenza a Roma e, anzi, sembra in procinto di veleggiare con convinzione verso la Premier League, almeno secondo La Gazzetta dello Sport in edicola oggi. La Rosea riferisce infatti che l’agente del giocatore giungerà nella capitale italiana nei prossimi giorni per parlare del rinnovo di Biglia con gli alti quadri delle Aquile, ma sembra lontanissima una chiusura dell’accordo con Lotito, che vorrebbe proporre al suo capitano un ingaggio superiore ai due milioni di euro all’anno ma ancora lontanissimo dai 3,5 offerti già quest’estate dal Manchester United.

Red Devils, infatti, sono solo gli ultimi (ma attualmente anche tra i più convinti e concreti) estimatori del nazionale albiceleste e vorrebbero averlo a disposizione in Premier League già il prossimo anno, così come pure il Liverpool ambirebbe a portarlo in Inghilterra. Lotito è quindi accerchiato da più parti: in Italia il giocatore è richiesto da Inter e Milan, in Spagna dal Real Madrid e nel Regno Unito da appunto Manchester United e Liverpool. Questa situazione potrebbe quasi certamente scatenare un’asta al rialzo che escluderebbe giocoforza l’Inter (a meno che il giocatore non scegliesse proprio Appiano Gentile come sua unica e più gradita destinazione, ma appare decisamente improbabile), anche perché il numero uno della Lazio è intenzionato a chiedere non meno di trenta milioni di euro per liberare – e solo a giugno – il suo capitano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy