Mercato – Scatta il piano B dell’Inter. Ausilio non vuole svendere Perisic

Mercato – Scatta il piano B dell’Inter. Ausilio non vuole svendere Perisic

Il 30 giugno si avvicina e i nerazzurri provano a vendere i giocatori non da Inter

Il 30 giugno è ormai vicino e l’Inter deve cercare di raggiungere il pareggio di bilancio entro la data stabilita dalla Uefa, altrimenti rischia di non poter rientrare nelle competizioni europee 2018/19 o di dover pagare una multa da 7 milioni. Come riportato dal Corriere dello Sport, sul mercato c’è un’intera squadra, ma il sacrificato dovrebbe essere Ivan Perisic, che ha già un accordo con il Manchester United. L’offerta del club, però, è ritenuta dai nerazzurri troppo bassa: gli inglesi sono fermi a 40 milioni compresi bonus, mentre l’Inter ne chiedee minimo 50.

Ausilio non vuole svendere Perisic e qualora non arrivasse l’offerta giusta entro la fine del mese, si passerà al piano B. Si cercherà di vendere tutto quei calciatori che non piacciono a Spalletti e che non sono considerati da Inter. Il primo indiziato è Biabiany, che doveva andare allo Sparta Praga per 6 milioni di euro, ma ha rifiutato il trasferimento. Potrebbe, però, arrivare un’offerta dal Bologna. Brozovic che piace allo Zenit, ma anche all’Everton. Murillo piace a Lille e Villarreal. In settimana arriverà l’agente di Banega e si capirà se l’Espanyol è la squadra giusta per lui. Caprari che potrebbe rientrare nella trattativa Skriniar o essere ceduto ad un altro club.

VIA PERISIC? ECCO COSA PERDE L’INTER

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy