PUNTO MERCATO- Aspettando Imbula e Montoya si lavora anche in uscita: Santon ad un bivio, Andreolli riflette

PUNTO MERCATO- Aspettando Imbula e Montoya si lavora anche in uscita: Santon ad un bivio, Andreolli riflette

Commenta per primo!

Continua il nostro viaggio settimanale tra i sentieri del mercato nerazzurro: tra entrate, uscite, intrighi e buste ecco come può essere riassunta l’ultima settimana, procedendo come di consueto per ruolo. PORTA – nessuna novità sul fronte Handanovic: il rinnovo è sempre lì, ad un passo, ma non pare esserci nulla di definito per il momento. La lunga attesa potrebbe stancare le parti? Ancora da chiarire il futuro di Francesco Bardi, che piace a più di una squadra di Serie A. Tramontata ormai definitivamente la pista Mirante: il secondo portiere sarà ancora Juan Pablo Carrizo. DIFESA – Quello arretrato è decisamente il reparto più bollente dell’ultima settimana, sia in entrata che in uscita. Ad appiano potrebbe presto arrivare lo spagnolo Montoya, canterano del Barça chiuso in blugrana dal recente ed inatteso rinnovo di Dani Alves e dall’arrivo del giustiziere della Fiorentina in Europa League Aleix Vidal. Il giocatore, che ha bisogno di giocare con frequenza dopo le pochissime presenze stagionali, sposerebbe la causa nerazzurra in prestito (biennale) con diritto di riscatto. In uscita occhio a Davide Santon: il Watford fa sul serio, nonostante le smentite del giocatore stesso che non pare convinto dalla proposta del club di Gino Pozzo. Sirene russe per Juan Jesus, corteggiato dallo Spartak Mosca ma non entusiasta del trasferimento. Caldo in uscita anche il nome di Marco Andreolli, che mette momentaneamente in naftalina la Sampdoria per valutare anche altre eventuali ipotesi italiane. CENTROCAMPO – Aspettando Imbula, sempre più vicino al nerazzurro nonostante qualche piccolo rallentamento delle ultime ore, ecco i primi necessari addii: Kuzmanovic riflette sulla proposta dell’ambizioso Watford, pronto a tesserarlo assieme al compagno Santon. Obi piace al Carpi, ma bisogna risolvere alcune questioni legate all’ingaggio percepito dal giocatore. Guarin nel mirino del Fenerbache: i turchi rileverebbero volentieri il colombiano, ma anche in questo caso va valutata la volontà del giocatore che al momento non pare convintissimo. Benassi invece è un giocatore del Torino: la società granata, per 3,4 milioni di euro, di aggiudica la metà contesa del centrocampista dell’Under 21, che continuerà così il proprio processo di crescita alla corte di Ventura. Thiago Motta intanto si allontana dal PSG ma anche dell’Inter : proseguono infatti i contatti con l’Atletico Madrid di Simeone. El Cholo che sarebbe vicinissimo dal soffiare all’Inter anche il centrocampista Kranevitter, a lungo seguito dalla dirigenza nerazzurra (QUI i dettagli). ATTACCO – Salah-Shaq-Perisic : nomi legati l’uno con l’altro da caratteristiche comuni e da una possibile convivenza sul futuro fronte offensivo nerazzurro. Il primo piace a Mancini e non è più segreto il tentativo di Ausilio di persuaderlo a sposare la causa nerazzurra, ma la prima parola spetta alla Fiorentina, pronta addirittura ad acquistare già in questa sessione il calciatore egiziano. Shaqiri piace in Premier League, ma lo stesso svizzero ha ribadito la propria volontà di rimanere in nerazzurro nonostante i recenti accostamenti. Perisic invece sembra il profilo più adatto per la corsia offensiva mancina, ma anche qui serve del tempo e la volontà di trovare un punto di incontro con il Wolfsburg, che valuta il proprio esterno ben 20 milioni di euro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy