Senna Miangue: da Mancini a de Boer è cambiato tutto

Senna Miangue: da Mancini a de Boer è cambiato tutto

Senna Miangue ha favorevolmente colpito critica e tifosi in questo inizio di stagione: Mancini aveva avallato la sua cessione, ma con Frank de Boer è cambiato tutto

Commenta per primo!

Senna Miangue ha favorevolmente colpito critica e tifosi, sia nelle gare in cui è subentrato giocando pochi minuti (contro Palermo e Juventus) che domenica in occasione del debutto da titolare contro il Bologna. Frank de Boer non si è fatto spaventare dalla carta d’identità e dalla data di nascita (trattasi di un classe 1997!) e ha deciso di schierarlo dal primo minuto: il terzino belga lo ha ripagato fornendo un’ottima prestazione.

Il destino del difensore, però, poteva essere decisamente diverso e non colorato di nerazzurro (almeno per questa stagione): Roberto Mancini, infatti, aveva avallato la cessione di Miangue, con Standard Liegi e Besiktas in pressing, secondo quanto riportato da Gazzamercato. Con de Boer, però, le cose sono cambiate e il direttore sportivo Ausilio ha subito stoppato la sua cessione. Scelta che sta dando i suoi frutti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy