Punto mercato – Extracomunitari, impatto Suning e Fair Play Finanziario: la situazione…

Punto mercato – Extracomunitari, impatto Suning e Fair Play Finanziario: la situazione…

Proviamo a fare chiarezza sulle tante ipotesi spuntate dopo il passaggio del 70% a Zhang Jindong, con gli obiettivi dell’Inter per il mercato e le possibili cessioni…

Commenta per primo!

PUNTO MERCATO

intervista ausilio

Dopo l’ufficializzazione del passaggio di proprietà del 70% dell’Inter al gruppo Suning di Zhang Jindong, è partito un insieme di ipotesi e speculazioni su come potesse cambiare il mercato della Beneamata già a partire da questa sessione. Ciò che molti ignorano è che gli accordi con l’Uefa per il Fair Play Finanziario sono ancora in vigore e vanno dunque rispettati, a meno che qualcuno si sia già seduto a tavolino per ridiscutere il piano attuale. Inoltre, qualcuno pensa che il Jiangsu Suning, squadra cinese dello stesso nuovo azionista di maggioranza dell’Inter, possa in qualche modo fare da ponte e comprare diversi giocatori al loro prezzo per poi girarli in prestito o a prezzo ridotto proprio ai nerazzurri. Come dichiarato dallo stesso Ernesto Paolillo, questa pratica sarebbe impossibile e anzi verrebbe sanzionata. Infine, occorre fare i conti con gli slot da extracomunitari: l’Inter ne occupa uno con l’ingaggio di Erkin e potrà dunque acquistare un solo altro giocatore senza passaporto europeo. In questo senso, non si può pensare all’arrivo di Yaya Tourè e Alex Teixeira insieme, o di uno dei due in concomitanza con un giovane come Gabriel Jesus, per esempio.

<– SCORRI LE SCHEDE –>

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy