Alla guida del PSV c’è un Van Bommel atipico: nemico dell’estetica ed amante del pressing

Alla guida del PSV c’è un Van Bommel atipico: nemico dell’estetica ed amante del pressing

Il tecnico del PSV Eindhoven non è in linea con la storia del calcio olandese, fatto di bel calcio e amore per l’estetica

di Simone Frizza, @simon29_

L’idea di una partita semplice, generata più che altro dal paragone con le altre squadre del girone, sarebbe da accantonare immediatamente. Quello che aspetta l’Inter di Spalletti stasera al Philips Stadion sarà un incontro duro, complesso e difficile da vincere. E lo sa bene lo stesso tecnico toscano, che lo ha detto a chiare lettere nella conferenza stampa di ieri: “Partita difficile, difficilissima”.

Partita difficile contro una squadra ostica come lo era il suo allenatore, Mark Van Bommel, da calciatore. Fin da quando calcava i campi con la divisa, infatti, l’attuale tecnico del PSV è stato un olandese atipico, privo di piedi fatati e dell’amore per il calcio champagne. E questa sua filosofia di calcio, come scrive La Gazzetta dello Sport, l’ha poi trasferita alla sua creatura, che gioca in 30 metri, ama il pressing, la velocità e la fisicità. L’Inter deve mettere in campo la giusta grinta e precisione per poter avere la meglio di questo PSV. E non sarà facile.

LEGGI ANCHE – Incontro avvenuto, a Milano, tra Steven Zhang e Marotta!

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

PASTICCIO INCREDIBILE DI UN PORTIERE NEL CAMPIONATO INDIANO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy