Quel “no” del Barcellona a Mourinho che lo “mandò” all’Inter

Quel “no” del Barcellona a Mourinho che lo “mandò” all’Inter

Nel 2008 lo Special One sarebbe potuto diventare l’allenatore della squadra spagnola ma gli venne preferito Pep Guardiola

mourinho united

José Mourinho sarà il prossimo allenatore del Manchester United, ma in passato fu vicinissimo a diventare quello del Barcellona durante la presidenza di Joan Laporta. A Thesportbible.com, l’attuale direttore esecutivo del Manchester City (ma ex vice-presidente del Barcellona), Ferran Soriano, ha raccontato un interessante aneddoto risalente al 2008, anno in cui il tecnico portoghese arrivò alla guida dell’Inter. “L’allenatore è uno dei maggiori rappresentanti del club e deve essere sempre composto rispettando gli arbitri, gli avversari ed il fair play, e soprattutto non deve ‘abusare’ dei media“. Questa probabilmente la motivazione principale che spinse il Barcellona ha puntare su Pep Guardiola. “Erano due allenatori molto differenti: Mourinho – aggiunge – aveva una personalità molto forte, grande esperienza ma una reputazione controversa, mentre Guardiola aveva un grande talento ma poca esperienza. Pep ha sempre preferito lavorare con gruppi di giovani di almeno 14-15 giocatori cercando di far sbocciare nuovi talenti e creando uno stile di gioco molto stabile. José invece ha sempre avuto a disposizione grandi giocatori ma la sua abilità principale era quella di trarre il massimo da ognuno di loro“. Alla fine la scelta venne indirizzata, come detto precedentemente, su Pep Guardiola e José Mourinho venne ingaggiato, successivamente, dall’Inter con cui andò a conquistare, due anni dopo, lo storico Triplete.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy