Cauet: “Giovani senza esperienza, serve rivoluzione nei settori giovanili”

Cauet: “Giovani senza esperienza, serve rivoluzione nei settori giovanili”

L’ex centrocampista dell’Inter, ora allenatore delle giovanili del club nerazzurro, esprime la sua preoccupazione per il metodo di formazione italiano

Benoit Cauet, ex centrocampista dell’Inter ed attualmente tecnico del settore giovanile nerazzurro, ha parlato dei problemi riguardanti il sistema giovanile del calcio italiano. Queste le sue parole ai microfoni di Goal.com: “Si deve andare verso un’evoluzione della valorizzazione dei giovani giocatori. Ci sarà un primo cambiamento dalla prossima stagione per cercare di migliorare le cose. Bisognerebbe inoltre prendere esempio dalla Francia o dalla Spagna. In Francia ad esempio i giovani si confrontano con gli adulti nel CFA o nel CFA2, ciò consente di capire il loro valore più facilmente. Altrimenti, si crea un divario tra Primavera e prima squadra troppo grande, e gli allenatori non si fidano a prendere i rischi. La valutazione non deve essere fatta confrontando giocatori della stessa età, a me serve che i miei ragazzi si misurino con giocatori adulti. Al momento i giovani mancano soprattutto di esperienza, un ragazzo di 17 o 18 anni deve provare a giocare a un livello più alto. Ma credo che la prossima stagione, qualcosa cambierà in tal senso anche in Italia”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy