Ardemagni: “Atalanta sorpresa del campionato. L’Inter è in difficoltà”

Ardemagni: “Atalanta sorpresa del campionato. L’Inter è in difficoltà”

Le parole di Giovanni Ardemagni, osservatore all’Inter con Mancini e Mourinho, sulla sfida con l’Atalanta e sul suo passato in nerazzurro

intervista ardemagni

Giovanni Ardemagni, vice allenatore di Hodgson, osservatore all’Inter con Mancini e Mourinho e ex dell’Atalanta, ha parlato a L’Eco di Bergamo della sfida tra le due squadre e del suo passato: “L’Atalanta può essere la sorpresa del campionato. Le due squadre vivono momenti opposti: da una parte ci sono fiducia ed entusiasmo, dall’altra difficoltà. Se l’Atalanta sarà umile e spregiudicata, sono convinto possa vincere. All’Inter fui chiamato da Facchetti, persona di grande caratura, educazione e discrezione. L’Inter è un grande club, c’è un’organizzazione impressionante e la figura di Moratti era un riferimento per il mondo interista. Ora fa effetto pensare alle big italiane in mani straniere. L’obiettivo dell’Inter è stato sempre vincere. Mourinho era esigente ma assolutamente affidabile. Se all’esterno appare antipatico è solo per il personaggio che si è costruito. Hodgson è un gentleman, molto simpatico. L’unico limite riguardava una certa schematicità: non so se la partenza di Roberto Carlos fosse causa sua, ma lui si lamentava della propensione offensiva del brasiliano, invece di cercare le misure per lasciarlo libero. Resta un bravo tecnico e posso dire di aver lavorato bene con lui“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy