Pistone: “Ieri Inter a sprazzi. Ci vuole tempo, ma c’è entusiasmo”

Pistone: “Ieri Inter a sprazzi. Ci vuole tempo, ma c’è entusiasmo”

Le parole di Alessandro Pistone sulla sfida contro l’Hapoel persa per 2-0

intervista pistone

Alessandro Pistone, ex terzino nerazzurro, ha parlato a Tuttomercatoweb della sfida con l’Hapoel e del momento critico dell’Inter: “Non è un bel momento, ieri la prima cosa che saltava all’occhio era l’organizzazione estrema da una parte e l’assenza della stessa dall’altra. L’Hapoel si è dimostrato solido, ha giocato bene in tutti i reparti, imponendo un pressing alto che ha dato molto fastidio ai nerazzurri. L’Inter è andata a sprazzi, nel suo momento migliore ha subito il gol e lì si vede che manca coesione. In sostanza, una squadra con degli ottimi singoli che però non ha ancora un gioco di squadra“.

La prova è stata negativa di squadra, rivedendo in mente la gara vedo tanta voglia di fare ma anche poche soluzioni. Preferisco non analizzare i singoli ma sottolineare la voglia di provarci messa in campo da tutti. Nell’assalto finale in molti hanno provato a risolvere la sfida da soli, ma senza riuscirci. Con de Boer c’è entusiasmo e si vede, le ultime partite che ho visto, sia Pescara che l’Hapoel, il modulo che sta cercando è abbastanza complicato, ci vuole del tempo per assimilarlo. Ho visto un 4-2-3-1 e ci vogliono dei meccanismi ben oliati. Serve tempo, almeno un paio di mesi di lavoro o è molto difficile per il tecnico. I tifosi devono avere pazienza, la lunghezza dei contratti non è significativa, serve una fiducia reale ed effettiva. Il risultato è molto importante a livello economico, capisco le logiche, ma a volte servirebbe dare più considerazione al lavoro altrui“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy