Mondiali, scoppia il caso Ljajic: il serbo non ha cantato l’inno all’esordio contro la Costa Rica

Mondiali, scoppia il caso Ljajic: il serbo non ha cantato l’inno all’esordio contro la Costa Rica

Non è la prima volta per il trequartista del Torino che già nel 2012 si rifiutò di intonare l’inno nazionale serbo

di Raffaele Caruso

Dopo il caso Kalinic rispedito a casa dal ct croato Dalic, ai Mondiali ne sta per scoppiare uno nuovo che ha come protagonista un altro giocatore del campionato italiano.

Adem Ljajic, ex giocatore nerazzurro e ora in forza al Torino, è finito al centro di un polverone per non aver cantato l’inno nazionale serbo in occasione dell’esordio ai Mondiali contro la Costa Rica. Era già successo nel 2012, quando in occasione di una gara contro la Spagna si rifiutò per la prima volta di intonare l’inno.

Questo comportamento non è di certo passato inosservato agli occhi della stampa e dei tifosi. Aggiungeteci pure una prestazione deludente che conta 8 calci d’angolo sbagliati su 8.

LEGGI ANCHE – Indiscrezione PI: l’intermediario di Vidal è a Milano

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di Passioneinter.com

HANDANOVIC DA TRASFERTA: LE SUPER PARATE DELLO SLOVENO LONTANO DA SAN SIRO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy