Dybala sul gesto di Mourinho: “Non c’era bisogno di reagire così, c’era già tanta tensione”

Dybala sul gesto di Mourinho: “Non c’era bisogno di reagire così, c’era già tanta tensione”

L’attaccante argentino rivela cosa ha detto a Mou a fine partita

di Lorenzo Della Savia, @loredstweet

Può una mano portata all’orecchio far parlare di sé per giorni e giorni? Sì, se si tratta della mano di José Mourinho. E ancora sì, se il gesto fatto da quella mano rappresenta l’epilogo di uno screzio di 180 minuti tra l’allenatore-eroe dell’Inter del Triplete del 2010 e la tifoseria della squadra più seguita, chiacchierata e blasonata d’Italia: la Juventus. E così, anche Paulo Dybala, giocatore del club bianconero, uno di quelli che è andato a parlare con Mourinho dopo il gesto che cotanta discordia ha seminato nell’opinione pubblica pallonara, è tornato sull’episodio, nel corso di un’intervista rilasciata a Sky Sport.

“Gli ho detto soltanto che non c’era bisogno di rispondere così, perché c’era già tanta tensione – ha dichiarato l’attaccante argentino – Tante volte noi giocatori veniamo presi di mira, ma non gli ho detto niente di clamoroso. Solo questa mia opinione e poi sono andato via”.

LEGGI ANCHE – ESCLUSIVA! SURFA, IL RAPPER INTERISTA: “L’INTER DI SUNING MI CARICA MOLTO”

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

“CALCIOMARKET”, LA RUBRICA DI CARLO LAUDISA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy