Ronaldinho: “Non pensavo che Berlusconi e Moratti avrebbero venduto”

Ronaldinho: “Non pensavo che Berlusconi e Moratti avrebbero venduto”

Le parole del talento brasiliano a proposito di Milan, nazionali e altro ancora…

Ronaldinho è stato invitato in Puglia, precisamente a Brindisi, perché protagonista del progetto ‘Vini dei Campioni’ della Cantina Cordella, e proprio in quest’occasione ha così parlato dell’andamento del Milan e non solo.

Penso che il prossimo anno sarà ancora più forte. Difficile vada in Champions, ma per una squadra con la storia del Milan tutto è possibile. Quando ero al Milan non pensavo che Berlusconi e Moratti avrebbero venduto i loro club. Quando ero a Milano mi sono trovato bene, vediamo come andrà”, ha detto il talento brasiliano.

Ronaldinho, secondo quanto riportato dal sito Gianlucadimarzio.com, ha parlato anche di Guardiola: “Un grande amico e allenatore. In Europa ci sono tanti grandi allenatori, Mourinho, Ancelotti. Non penso a come sarebbe il mio valore oggi. Spero Neymar possa vincere il Pallone d’Oro”.

Qualche parola anche sulla nazionale brasiliana: “Una squadra giovane, arriverà in fondo” e su quella argentina: “Ci sono passato anche io prima del Mondiale 2002, tanta difficoltà per entrare e poi abbiamo vinto. Magari succede anche a loro”.

BROZOVIC, PANDEV, CORSO: LE MIGLIORI PUNIZIONI DELLA STORIA DELL’INTER

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy