Sebastian Frey da doppio ex: “Con Inter e Parma ho vissuto momenti bellissimi”

Sebastian Frey da doppio ex: “Con Inter e Parma ho vissuto momenti bellissimi”

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport il portiere doppio ex parla del match di sabato, rievocando il suo passato nerazzurro e analizzando le possibilità della rosa di Spalletti

di stefanorisi

La partita di sabato servirà come ulteriore banco di prova per le ambizioni dell’Inter. Dopo l’avvio stentato e la vittoria con il Bologna, i nerazzurri vogliono ovviamente fare il bis dei 3 punti del Dall’Ara. Al Tardini i meneghini affronteranno il Parma neo promosso, mostratosi battagliero nonostante la sconfitta contro la Juventus. La trasferta in terra ducale rievoca molti ricordi, tra statistiche e curiosità. L’ultimo precedente tra le due compagini risale alla stagione 2013/2014: con un netto 2 – 0 a favore della squadra nerazzurra, guidata allora da Walter Mazzarri.

Inoltre con la neopromossa l’Inter condivide anche molti ex, tra cui l’ex portiere Sebastian Frey. Proprio  l’estremo difensore francese, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, parla della sfida di sabato, vista proprio come doppio ex: “Coi nerazzurri ho passato momenti bellissimi, anche se complicati. Il Parma? Anni stupendi, lì ho dimostrato di essere un portiere vero. A San Siro da avversari si fa una fatica bestiale”. Prova anche a pronosticarne il risultato: “Più ‘1’ che ‘X’, credo”.

Si concentra anche sul suo passato da nerazzuro, in particolare su un confronto tra il “FenomenoRonaldo e Cristiano: “CR7? Ma i bambini di oggi non sanno chi era il Ronaldo vero? Sto cercando di spiegarlo anche a mio figlio. In quel ‘98 l’Inter aveva i giocatori più forti del pianeta. Il Fenomeno ha cambiato il calcio, ha scombussolato una generazione, è stato il primo giocatore completo e nessuno è più stato come lui. Io non ho mai visto da altri le cose fatte da Ronie. CR7 oggi è un top, Ronaldo era un gradino sopra.”

Infine analizza anche le possibilità della rosa dell’Inter e delle sue dirette concorrenti: “L’Inter deve essere l’anti­Juve. Da subito. Ha investito bene, Nainggolan è un acquistone; Altre anti-Juve? La Roma: ha giocatori buoni. Il Napoli? Non credo ripeterà la stagione scorsa. Il Milan non lo conosco ancora bene”.

LEGGI ANCHE: Mercato – Mourinho, sgambetto a Spalletti? Il Manchester United punta Skriniar, ed il rinnovo…

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

VIDEO – Gabigol scatenato, doppietta al Paranà: è capocannoniere in Brasile

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy