MERCATO – Alvarez, ci siamo! L’Inter è vicina ai 10.5 milioni: la situazione

MERCATO – Alvarez, ci siamo! L’Inter è vicina ai 10.5 milioni: la situazione

Commenta per primo!
caso alvarez

Buone notizie per l’Inter per quanto riguarda la questione Alvarez. La sentenza La sentenza della Fifa è ancora lontana (si attende per gennaio, forse febbraio addirittura), ma intanto le parole del padre di Ricky Alvarez “puntellano” la posizione dell’Inter nei confronti del Sunderland. Il ricorso di cui parla il padre (e manager) dell’argentino è riferito a quello personale avanzato da Ricky. Il quale, in quanto lavoratore, ha tutelato i propri interessi per poter tornare a svolgere la professione indipendentemente dalla causa in corso tra Inter e Sunderland. Causa che, va ricordato, vede ballare 10,5 milioni, ovvero il riscatto obbligatorio che il club inglese si nega di pagare all’Inter in quanto le condizioni fisiche di Alvarez non lo avrebbero reso idoneo. Il ricorso vinto potrebbe dunque aiutare l’Inter.

Perché un nuovo tesseramento di Alvarez e il conseguente suo utilizzo dimostrerebbe il positivo stato di salute. Detto questo i punti su cui l’Inter lavora con i legali da mesi non girano intorno solo all’aspetto fisico. Ecco perché ci vorrà pazienza in attesa della sentenza della Fifa. Pazienza condita da un po’ di fiducia. Intanto Alvarez cerca squadra. “Estudiantes? – spiega il padre – Dobbiamo aspettare che apra il mercato per trattare ufficialmente. Club America? C’è stato un abboccamento”.

Intanto l’Inter è sempre alla ricerca di un rinforzo sul mercato per il reparto avanzato. Il nome in cima alla lista di Roberto Mancini è sempre quello di Sofiane Feghouli, esterno offensivo del Valencia in scadenza di contratto nel prossimo giugno. Il giocatore potrebbe rappresentare un’ottima operazione low cost per gennaio, ma resta da capire se ci sono possibilità di un rinnovo con il club spagnolo. Intanto Piero Ausilio, tornato ieri a Milano, si è visto proporre alcuni giocatori. Uno di questi è Rodrigo Moreno Machado, attaccante spagnolo di origini brasiliane, attualmente in prestito al Valencia ma di proprietà del Benfica. Il classe ’91, in grado di giocare da esterno d’attacco sia a sinistra che a destra, ma anche da seconda punta, rappresenta l’identikit ideale per Roberto Mancini. Attualmente Rodrigo è fuori per un infortunio al ginocchio e il suo rientro è previsto per gennaio, ma la sua volontà è quella di cambiare aria.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy