110 anni di storia raccontati nel libro ufficiale “1908-2018 Solo Inter”

110 anni di storia raccontati nel libro ufficiale “1908-2018 Solo Inter”

La prima uscita in edicola con La Gazzetta dello Sport di oggi

di Donato Cerullo, @donatocerullo

Tutta la storia nerazzurra e i focus sui capitani, i giocatori più amati, le partite leggendarie e i grandi derby,
con le prime pagine della Gazzetta sulle vittorie più importanti. E’ questa l’iniziativa che La Gazzetta dello Sport ha deciso di racchiudere e raccontare in un libro che si potrà acquistare da oggi in edicola.

“Questa notte splendida darà i colori al nostro stemma: il nero e l’azzurro sullo sfondo d’oro delle stelle. Si chiamerà Internazionale, perché noi siamo fratelli del mondo”. Con queste parole di Giorgio Muggiani nasce, la sera del 9 marzo 1908 al Ristorante Orologio di Milano, l’Inter.

Undici diversi capitoli che se da un lato ripercorrono in maniera cronologica la storia del club nerazzurro, dall’altro propongono focus su temi trasversali alle diverse epoche, così da permettere di esaudire i desideri di tutti i tipi di lettori.
La prima parte del volume, organizzata in ordine cronologico, presenta la storia dell’Inter dalla notte del 9 marzo 1908 fino a oggi, con una scansione temporale scandita dalle squadre entrate nel cuore di tutti i tifosi. Si comincia dagli anni del calcio dei pionieri, dei primi campionati vinti per arrivare alla Grande Inter di Helenio Herrera e Angelo Moratti, capace di trionfare in Europa e nel mondo intero grazie a una formazione entrata come una filastrocca nel costume italiano (“Sarti, Burgnich, Facchetti, Bedin, Guarneri, Picchi, Jair, Mazzola, Domenghini, Suárez, Corso”).
Da lì si arriva ai giorni nostri, e prima di illustrare la squadra di oggi, guidata dal presidente Thohir e dal gruppo Suning, il volume ripercorre gli anni di Bersellini, quelli di Trapattoni e della sua amatissima “Inter dei Record” con giocatori come Matthäus e Zenga, per passare poi all’arrivo di Ronaldo e alla squadra piena di campioni (da Pagliuca a Djorkaeff, passando per Zamorano e Simeone) capace di trionfare in Coppa Uefa nel 1998, approfondendo poi gli scudetti dell’undici di Mancini (dove splendevano giocatori come Ibrahimovic, Stankovic e Cruz) e l’indimenticabile Triplete di Mourinho del 2010, trionfo che ha messo un punto esclamativo sulla carriera di giocatori come Milito, Zanetti e Cambiasso.
Finita la parte storica, il volume, arricchito da foto e prime pagine de La Gazzetta dello Sport a corredo delle vittorie più importanti del club, presenta cinque capitoli di approfondimento trasversale: si parte dai capitani dell’Inter, da Picchi a Bergomi e Zanetti, arrivando fino a Icardi, per passare ai giocatori più amati dal pubblico di San Siro per il loro carattere (come Boninsegna) o i loro colpi di genio (come il Chino Recoba). E ancora le dieci partite leggendarie della squadra, una classifica per ruolo del miglior 11 di sempre e un ricordo dei più importanti derby “tinti” di nerazzurro. Intanto nella serata di ieri sono stati premiati i quattro calciatori che entra nella Hall Of Fame della storia del club: Zenga, Zanetti, Matthaus e il Fenomeno Ronaldo.
Il libro “1908-2018 Solo Inter. Uomini, storie, gol e partite leggendarie” sarà in edicola da oggi con La Gazzetta dello Sport a 12,99€.

 

LEGGI ANCHE –> Matthaus: “Ben vengano i cinesi, ma dovrebbero affidarsi agli ex giocatori”

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

LA CONFERENZA STAMPA DI SPALLETTI, ZANETTI, ICARDI E TOLDO CON DEI REPORTER SPECIALI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy