Altobelli: “L’Inter darà fastidio alla Juventus. Icardi? Uno dei migliori al mondo, ma gli serve aiuto”

Altobelli: “L’Inter darà fastidio alla Juventus. Icardi? Uno dei migliori al mondo, ma gli serve aiuto”

Così Spillo a Tuttosport: “I nerazzurri devono tornare a pensare di poter prendere i migliori giocatori sul mercato”

di Daniele Najjar, @Daniele_najjar

“Il club ha condotto una buona campagna acquisti inserendo almeno 4-5 giocatori che possono migliorare la rosa rispetto alla scorsa stagione. Invece abbiamo perso a Sassuolo, disputato un buon primo tempo col Torino, prima di calare vistosamente ed infine giocato un’ottima ripresa a Bologna. Ma credo che l’Inter potrà dare fastidio a tutti, Juventus compresa”.

DIFFICOLTA’ INIZIALI – “Ad inizio campionato può succedere: hanno faticato anche Roma, Napoli, Lazio, Milan e pure la Juventus a Verona. Senza dimenticare che a Reggio Emilia la squadra era molto rimaneggiata. Vrsaljko non ha giocato, Perisic era entrato solo nel secondo tempo, Asamoah era stato utilizzato come esterno difensivo. Spalletti avrebbe dovuto inserire subito i migliori, essendo la prima giornata”.

MANCANZA DI UN REGISTA – “Il club ha cercato di prendere Modric fino all’ultimo. E’ chiaro che, rispetto alle squadre migliori d’Italia e d’Europa, l’Inter abbia un centrocampo diverso. Ma ora non bisogna sottolineare solo quello che manca: bisogna mettere giù la testa e pedalare, rialzandola quando riaprirà il mercato”.

CHIESA E PERISIC – “Non credo che l’Inter avrebbe potuto comprare Chiesa, in quel ruolo è già coperta e non avrebbe potuto dare via Perisic. Nomi a parte, l’Inter deve tornare a pensare di poter prendere i migliori in circolazione, come quando Moratti comprava i calciatori che poi hanno conquistato il Triplete”.

ICARDI – “Ha sempre segnato 20 gol a stagione. E’ vero che in questo avvio di stagione non ha ancora fatto gol, ma parliamo di due partite. Per me Icardi è uno dei migliori al mondo. Credo che Spalletti sappia come usarlo. E’ un uomo da area di rigore. La questione è semplice: se la squadra lavora per lui, allora segna, se no non lo fa. Andare troppo fuori dall’area non è il suo mestiere”. 

LEGGI ANCHE – Gabigol a sorpresa: “Ritorno? Voglio vincere con l’Inter! A Milano c’era pressione, ma non ho mai mollato”

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

SNEIJDER SALUTA LA NAZIONALE: LA COREOGRAFIA DEI TIFOSI E’ DA BRIVIDI!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy