Arriva la parola fine sul caso Alvarez: il Tas dà ragione all’Inter

Arriva la parola fine sul caso Alvarez: il Tas dà ragione all’Inter

Il Tas di Losanna condanna il Sunderland al pagamento di 10,5 milioni all’Inter

caso alvarez

Dopo tanto, forse troppo tempo, si è chiuso finalmente il caso Alvarez, con il Sunderland che si era rifiutata di pagare all’Inter i 10,5 milioni di euro che spettavano al club di Corso Vittorio Emanuele, giustificando il gesto con le condizioni del ginocchio del fantasista argentino.

Di fronte alla presa di posizione del club inglese, l’Inter aveva presentato reclamo al Tas e, secondo quanto riportato dall’edizione odierna di Tuttosport, avrebbe vinto la maratona legale con il Sunderland. Il Tas di Losanna infatti, avrebbe emesso la sentenza esecutiva, che prevede il pagamento da parte degli inglesi dei 10,5 milioni di euro (da effettuare in 4 rate) che erano stati pattuiti per l’obbligo di riscatto di Alvarez al raggiungimento della salvezza del Sunderland.
A dare scacco matto agli inglesi sarebbe stato l’inserimento nel contratto di una clausola che escludeva che il riscatto potesse venir meno in caso di problemi fisici accusati dal calciatore. Va sottolineato infine, come i soldi della cessione di Alvarez siano già stati messi a bilancio dall’Inter nel corso della passata stagione.

LA PRESENTAZIONE DI SPALLETTI IN DIECI FRASI

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy