Ausilio a Premium: “La dirigenza è sempre presente. Dobbiamo ragionare partita per partita”

Ausilio a Premium: “La dirigenza è sempre presente. Dobbiamo ragionare partita per partita”

Ecco le parole di Piero Ausilio a Premium Sport prima di Inter-Fiorentina.

Commenta per primo!
intervista ausilio

Vi proponiamo le parole rilasciate dal ds Piero Ausilio ai microfoni di Premium: “Sull’esclusione di Joao Mario? Gioca un’altro. L’Inter è forte ed è fatta di ottimi calciatori. Dobbiamo diventare squadra vera. Se non gioca Joao Mario gioca Brozovic o Kondogbia o Banega, mentre penso che il portoghese giocherà le prossime partite. I dirigenti cinesi sono molto più presenti di quello che si crede. Steven è ormai fisso a Milano, mentre il resto della dirigenza viene ogni due settimane. Noi li sentiamo vicini e presenti in ogni occasione. E’ un fatto più mediatico dire che non sono presenti. Su stasera dico che dobbiamo ragionare partita dopo partita, anche se le distanze sembrano enormi. Venerdì c’è il Napoli, ma ora non ci pensiamo. Però il calcio italiano insegna che con un po’ di continuità tutto può cambiare in positivo. L’anno scorso abbiamo avuto un periodo negativo che ci ha fatto allontanare dal vertice. Questo è un esempio negativo, mentre quest’anno speriamo di essere un esempio positivo. Sul mercato dico che stiamo lavorando bene: Diego Costa è forte, ma il centravanti ce l’abbiamo forte e non ne abbiamo bisogno. Bernardeschi è un giocatore forte: chi ama il calcio non può considerarlo diversamente. Pioli ha a disposizione 30 giocatori e sono troppi. I nomi che stiamo seguendo non sono usciti ancora per la stampa, quindi questo vuol dire che stiamo lavorando bene. Gabigol? Sta lavorando bene e avrà le sue opportunità“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy