Bellinazzo: “Con Suning aumenteranno i ricavi, l’Inter non ha bisogno di cedere Icardi”

Bellinazzo: “Con Suning aumenteranno i ricavi, l’Inter non ha bisogno di cedere Icardi”

Le parole del noto giornalista economico sulla trattativa Icardi-Napoli

bellinazzo suning

Da giorni ormai non si parla d’altro: De Laurentiis ha scelto Mauro Icardi come sostituto di Higuain. Nonostante l’Inter ritenga l’argentino incedibile, in queste ore si sono svolti più incontri tra l’entourage napoletano e Wanda Nara, moglie/agente del numero nove nerazzurro. Da questi incontri sono emerse anche delle cifre e il giornalista economico Marco Bellinazzo, ai microfoni di Radio24, prova a fare chiarezza sulla situazione.

Si parte parlando della cessione di Higuain alla Juventus: “Il Napoli con Higuain fa una plusvalenza enorme, l’aveva a bilancio a meno di 10 milioni. Piange il cuore ma l’operazione si fa. Sarebbe bello per il Napoli puntare su un attaccante giovane come Icardi, peccato che sia il perno di una squadra direttamente concorrente che ha appena cambiato proprietà e non ha bisogno di cedere. L’Inter è in questa situazione: ha in qualche modo completato l’iter dei vincoli per il FPF del 2016.”

Uno sguardo poi al futuro economico nerazzurro: “Ci sono i vincoli del 2017, tipo il pareggio di bilancio. A livello cautelativo, l’Inter aveva messo 50 milioni di plusvalenze come obiettivo, nel caso in cui non avesse aumentato i ricavi. Senza Suning, l’Inter dovrebbe farle obbligatoriamente queste plusvalenze. Oggi, con Suning, potrebbe anche non averne bisogno, aumentando i ricavi commerciali, cosa fattibile nel corso di un anno. Potrebbe aumentare i ricavi di 20-30 milioni, senza necessità quindi di fare questa plusvalenza. Da qui il muro. Da una parte c’è Ausilio e dall’altra Wanda Nara, che vuole aumentare l’ingaggio del suo Maurito”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy