Thohir cena ad Arcore con Berlusconi, sul tavolo la questione stadio

Thohir cena ad Arcore con Berlusconi, sul tavolo la questione stadio

A casa Berlusconi c’erano anche Bolingbroke e Galliani: il Milan non vuole lasciare San Siro

impegni thohir

Grande cena a Villa San Martino ad Arcore dove per la prima volta i presidenti delle due milanesi si sono incontrati per parlare del tema caldissimo che coinvolge direttamente i due club del capoluogo lombardo: lo stadio di San Siro.

La conferma arriva dal sito nerazzurro tramite un comunicato pubblicato in tarda serata:
“Cena tra i vertici dei due club: presenti anche Michael Bolingbroke e Adriano Galliani
MILANO – Incontro tra i vertici di F.C. Internazionale e AC Milan questa sera a Villa San Martino ad Arcore.
È in corso, infatti, una cena tra Erick Thohir, Michael Bolingbroke, Silvio Berlusconi e Adriano Galliani.
È la prima volta che i due presidenti hanno l’occasione di incontrarsi: tanti gli argomenti trattati, unitamente al piacere di condividere i propri punti di vista rispetto alla gestione di due società tra le più grandi e vincenti al mondo.”

ECCO IL MENÙ – È chiaro che il primo punto trattato è stato quello inerente a San Siro: dopo il passo indietro del Milan sullo stadio al Portello, l’Inter aspettava di incontrare Galliani e Berlusconi per fare un punto sulla questione legata al Giuseppe Meazza. Nella serata sono stati trattati vari temi, Thohir che chiede e dà consigli per rendere ancor più globale la serie A, il momento delle due squadre, il successo dell’Expo, le potenzialità dei marchi nella zona asiatica e il calciomercato.
IL MILAN E SAN SIRO
– Berlusconi avrebbe assicurato di non voler lasciare San Siro e, anzi, di avere l’intenzione di presentare un nuovo modello di sviluppo per lo stadio con importanti investimenti.
TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE – Nell’ultima Assemblea dei soci, era stato proprio il tycoon indonesiano ad aprire all’eventualità di una condivisione di San Siro assieme con i rossoneri,chiedendo però ai rossoneri di prendere una decisione rapidamente. Il tempo stringe e sappiamo quanto sia importante avere uno stadio di proprietà al giorno d’oggi.
La cena di ieri sera ha portato avanti il discorso stadio e in qualche modo i due club dovranno trovare una soluzione per il futuro tenendo presente il fatto che c’è un accordo che lega Inter, Milan e Comune di Milano per gestire insieme lo stadio fino al 2030 e se nessuno decide di recedere, con un preavviso di due anni, si rimarrà a braccetto. Oggi ne sapremo di più, ma quello che è certo è che il Milan non intende mollare San Siro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy