Berti: “L’Inter ad aprile sarà terza. Medel meglio di Icardi come leader”

Berti: “L’Inter ad aprile sarà terza. Medel meglio di Icardi come leader”

L’ex giocatore nerazzurro è convinto che Pioli sia in grado di sistemare le lacune della squadra e riportarla in alto

Nicola Berti

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Nicola Berti ha parlato del momento dell’Inter. Secondo l’ex giocatore nerazzurro Stefano Pioli è la persona giusta per risollevare la squadra, risolvere i problemi e guidarla verso il terzo posto.

LEADER – “Io credo che Medel sia perfetto per questo compito. In alcune situazioni sono stato con loro. E Gary è uno che ti mette a posto solo con uno sguardo. Icardi è il miglior centravanti al mondo, ma non è il tipo giusto per scuotere i compagni. Tocca a Miranda guidare il gruppo“.

TERZO POSTO – “Sono certo che ad aprile l’Inter sarà al terzo posto. E davanti al Milan“.

ROSA – “I giocatori devono tirare fuori le palle, parlarsi di più nei momenti difficili, non perdere la calma, capire che stanno giocando per una maglia storica. Forse non già dalla partita contro la Fiorentina, ma sono convinto che una volta che avrà aggiustato la fase difensiva Pioli riporterà in alto la squadra. E’ stato anche sfigato, perché aveva azzeccato la mossa di abbassare Medel, che in quel ruolo è sempre il migliore con il Cile. Però Gary si è fatto male. Con lui in campo, nel derby il Milan non aveva creato nulla“.

HAPOEL – “Non scherziamo, sia nel derby che in Israele la squadra ha chiuso creando occasioni importanti. E a Beer Sheva era pure in inferiorità numerica. Credo che il grosso del lavoro Pioli debba farlo proprio sul piano psicologico, trovando il modo di motivare i giocatori in ogni momento. Poi con qualche risultato arriverà la svolta“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy