Bonolis su Calciopoli: “Nessun rancore per Moratti? La Juve ha pagato poco rispetto all’entità del reato”

Bonolis su Calciopoli: “Nessun rancore per Moratti? La Juve ha pagato poco rispetto all’entità del reato”

Il noto comico e presentatore è intervenuto a RMC sulla storica rivalità tra nerazzurri e bianconeri

di Paolo Messina
intervista bonolis

Le dichiarazioni di Moratti sull’archiviazione “morale” della vicenda Calciopoli hanno ovviamente lasciato il segno. L’ex presidente dell’Inter ha dimostrato, per l’ennesima volta, una signorilità non indifferente. Lo stesso Bonolis, storico tifoso nerazzurro, ha analizzato le parole di uno dei volti più rappresentativi della Beneamata ai microfoni di RMC Sport.

La chiave di lettura data dal noto presentatore è semplice: “Ognuno gestisce i propri rancori come meglio crede. Certe cose si smussano, il tempo – dichiara Bonolis – leviga le pietre. Ha perso il rancore ma rimane la cicatrice per ciò che è accaduto. La Juve ha pagato poco rispetto all’entità del reato, ma adesso basta. Se dentro di lui la cosa è terminata, è terminata. Certe cicatrici però restano, ma non si può costantemente soffrire per queste cose. Il tempo pulisce molte tossine. Sembra che i tifosi debbano per forse guardarsi in cagnesco. A volte capita di incontrarsi. Giusto che gli avversari ci siano, si possono deridere ma vanno sempre rispettati. Io non ho niente contro i tifosi della Juve, c’è stato quel fatto ma non si può essere eternamente arrabbiati per qualcosa”.

Dai ricordi di un periodo che nessuno avrebbe mai voluto vivere, l’attenzione dell’intervista si sposta sui fatti attuali e quindi, restando in ottica Moratti, sulla candidatura a presidente federale sfumata sul nascere: “Sarebbe ricaduta una scelta su una persona di grande spessore, non solo nel calcio ma anche nell’economia italiana. Era una scelta bella, oculata, quindi corretta”.

Ultimo tema trattato nella chiacchierata riguarda la forza di una Juve che lotterà per vincere sui tre fronti: “Ha una rosa più ampia e una compattezza di squadra che può portarli lontano. L’Inter del Triplete era perfetta per quel momento, anche sotto il punto di vista della buona sorte. La Juve, se lo farà, chapeau. Ronaldo è un grandissimo calciatore, ma – conclude Bonolis – mi colpisce la voglia della Juventus. Ma comunque preferisco Messi“.

LEGGI ANCHE Ranocchia: “Nesta il mio idolo, ma quanti insulti a causa sua! San Siro e i nostri tifosi…”

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

VIDEO – IBRAHIMOVIC RAGGIUNGE QUOTA 500 GOL E RINGRAZIA TUTTE LE SUE SQUADRE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy