Boninsegna snobba la Juve: “L’Inter per me è tutto”

Boninsegna snobba la Juve: “L’Inter per me è tutto”

Bonimba ha omaggiato la squadra nerazzurra per i suoi 110 anni

di Pasquale Formisano, @Formigoal
INTERVISTA BONINSEGNA

“Credo nelle rovesciate di Bonimba” recitava Stefano Accorsi nel film Radiofreccia di Luciano Ligabue, un film divenuto un cult che dimostra quanto già molto cult sia stato, per i tifosi nerazzurri, Roberto Boninsegna, soprannominato Bonimba da Gianni Brera, centravanti letale, vincitore da protagonista dell’undicesimo scudetto della storia nerazzurra. Eppure, qualche anno dopo lo scudetto firmato Invernizzi, Boninsegna fu ceduto alla Juventus in cambio di Anastasi, anche se, come confermato anche nell’intervista rilasciata oggi al Corriere della Sera, il cuore dell’attaccante è completamente a strisce nerazzurre: L’Inter per me è stato tutto. Ci tornai dopo che Moratti aveva venduto a Fraizzoli. Le famiglie di Milano avevano un grande affetto per le squadre. Oggi solo la Juve è rimasta con la stessa proprietà. Finché c’erano Moratti e Berlusconi si poteva competere, adesso è molto più difficile”.

ALL STAR – L’indimenticato centravanti ha anche provato a stilare una personale hall of fame, parlando dei calciatori più forti che hanno vestito la gloriosa maglia nerazzurra: “I più forti? Suarez e Corso. Poi Ronaldo e Rummenigge

LEGGI ANCHE: L’INTERISMO È UNA CORRENTE FILOSOFICA

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

BUON COMPLEANNO INTER: 110 ANNI DI STORIA E LEGGENDA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy