Bonolis critico: “In squadra ci sono giocatori non da Inter”

Bonolis critico: “In squadra ci sono giocatori non da Inter”

di

Bonolis Inter

Bonolis Inter

Il celebre conduttore televisivo, Paolo Bonolis, dichiarato tifoso nerazzurro, ha parlato ai microfoni di Calciomercatonews.com della delicata situazione della squadra.

INTER-CAGLIARI – “Se l’Inter ha fatto un passo indietro? A me piuttosto è sembrato un passo nel vuoto. Siamo sprofondati, è stata una sconfitta assolutamente meritata – sostiene lo showman in tono molto critico – L’approccio non è stato quello giusto e ciò si è visto da subito. Nessuno tra i giocatori in campo ha offerto una prestazione all’altezza”.

BLOCCO MENTALE O SUPERIORITA’ ATLETICA? – “Le cose sono collegate. Quando l’approccio ad una partita è sbagliato è ovvio che non si riesce a stare dietro all’avversario anche dal punto di vista della corsa. La causa quindi per me è principalmente mentale, dovuta anche al fatto che siamo ancora all’inizio”.

OFFENSIVISMO RISCHIOSO – “E’ vero, Mazzarri ha iniziato a schierare in campo una squadra più spregiudicata, ma secondo me non è una questione di uomini, ma di come questi ultimi interpretino le indicazioni del tecnico.  Spesso mi accorgo che la squadra è lunghissima: tra difesa ed attacco ci sono 70 metri e questo non va bene. Quando guardo le partite della Juventus, giusto per fare un esempio, mi accorgo che loro sono molto più compatti tanto che tra difesa ed attacco ci sono 20-25 metri massimo. Quella è la differenza. Inoltre, anche dal punto di vista individuale commettiamo troppi errori e siamo lenti. Escluso Kovacic, che a me piace moltissimo, troppi giocatori non giocano mai di prima e tengono il pallone tra i piedi per troppo tempo permettendo alle difese avversarie di riorganizzarsi. Dobbiamo essere più rapidi. Sono comunque convinto che in squadra ci siano elementi non all’altezza di una grande squadra e se l’obiettivo è quello di raggiungere il terzo posto, questo potrebbe risultare un problema in determinate partite”.

MERCATO SBAGLIATO? – “Non credo siano stati fatti troppi sbagli sul mercato. Le risorse economiche erano poche e sono stati acquistati anche giocatori importanti, ma a mio avviso nel gioco di Mazzarri gli esterni sono molto importanti e in quel reparto non siamo troppo coperti. Abbiamo giocatori appena discreti in quel ruolo. Io credo che a gennaio ci sia bisogno di sistemare qualcosa ed accantonare definitivamente qualche giocatore”.

TERZO POSTO SEMPRE POSSIBILE – “Resto fiducioso, però devo dire anche che l’Inter non ha ancora disputato partite contro squadre di classifica medio-alta. A mio avviso, avremmo dovuto collezionare più punti finora, almeno 11/12.  La corsa al terzo posto comunque sarà molto lunga e difficile, non ci sono solo le solite note Milan, Napoli, Lazio e Fiorentina. Potrebbero infatti arrivare delle sorprese da Udinese e Sampdoria che stanno facendo tanti punti”.

Bonolis Inter

Leggi anche: QARABAG, AVVERSARIO DELL’INTER IN EL, UNA STORIA FATTA DI GUERRE SANGUINOSE E TITOLI

Leggi anche: INTER, SI FERMA CAMPAGNARO. MAZZARRI RECUPERA DUE PEDINE FONDAMENTALI

Leggi anche: INTER CAGLIARI, IL COMMENTO TECNICO DELL’EX ARBITRO CHIESA: “L’ESPULSIONE DI NAGATOMO…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy