Bonucci: “Al derby tiferò Milan. L’Italia merita una riforma”

Bonucci: “Al derby tiferò Milan. L’Italia merita una riforma”

Il difensore della Nazionale è intervenuto in conferenza stampa

di Simone Tortoriello, @simonzibon
intervista bonucci

Intervistato in conferenza stampa da Coverciano, il difensore della Juventus Leonardo Bonucci ha parlato di svariati argomenti, iniziando dal caos creatosi quest’anno per l’inizio della Serie B e della Serie C: “Ora siamo all’11 di ottobre e la Viterbese che a me sta tanto cara non ha ancora giocato una partita. Non credo sia normale nel calcio, quindi dovrà fare una riforma importante perché il movimento calcio riparta e trovi serenità. La posizione di Tommasi? Presa anche in virtù del fatto che sia uno stimolo per chi deciderà il futuro. Il bisogno primario sono i calciatori e che vengano prese decisioni nel merito. Noi abbiamo fiducia nel futuro presidente, che possa cambiare e migliorare il calcio italiano”.

BARELLA“Lo vedo pronto, con il Cagliari trascina da solo la squadra. È un leader, seppur giovane. Gli va dato il tempo di crescere e di sbagliare. Serve il giusto tempo. Ma come detto per Bernardeschi credo sarà uno dei pilastri.”

ITALIA“Anno zero per la Nazionale? Noi abbiamo vissuto un punto zero un anno fa. Non è cambiato praticamente niente, forse le cose sono peggiorate. Mi auguro che con le elezioni di un nuovo presidente federale si possa vedere del buono. Lo merita l’Italia, il movimento calcistico, i tifosi e noi giocatori perché ci sia chiarezza, con una riforma limpida che migliori il calcio italiano.”

POLONIA“Dobbiamo migliorare la fase tecnica, abbiamo concesso tramite errori che hanno dato modo di ripartire, che è il gioco che prediligono. Dobbiamo essere molto attenti nelle ripartenze. Zielinski, Lewandowski, Piatek, Milik… dovremo fare massima attenzione e non concedere spazi e campo a chi ci va a nozze con queste cose.”

DERBY – “Spero di vedere una grande partita, ma preferisco il Milan. Ho lasciato bravi ragazzi e un grande allenatore”.

CAOS CR7 – “L’ho visto tranquillo e sereno, sono vicende personali. Chi di dovere farà ciò che è giusto fare”

RAZZISMO“Penso che il discorso sia molto più ampio rispetto alla sola curva della Juventus. Vediamo ogni giorno, nel sociale, episodi di razzismo e bullismo. Alcune pieghe negative che la nostra società ha preso negli ultimi anni. È un problema che dev’essere affrontato. Non verrà mai sconfitto, ma chi di dovere deve prendere posizioni più nette verso chi si atteggia da grande attraverso atteggiamenti deplorevoli.”

LEGGI ANCHE: Eurorivali – Grana Barcellona, si allunga lo stop di Umtiti: ecco quando rientrerà

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

VIDEO – Icardi-Higuain, chi è il più forte? Cecere: “Il Pipita più uomo squadra e curriculum migliore” Cugini risponde: “Icardi è il faro dei suoi compagni”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy