Branca: “Coutinho? Me lo segnalò un amico. Riuscimmo a battere la concorrenza del Real Madrid”

Branca: “Coutinho? Me lo segnalò un amico. Riuscimmo a battere la concorrenza del Real Madrid”

Il ricordo della trattativa, dell’ex direttore sportivo dell’Inter

di Antonio Siragusano

Intervistato sulle pagine dell’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, Marco Branca ha ricostruito i dettagli dell’operazione che nell’estate del 2010 portò Philippe Coutinho a vestire la maglia dell’Inter. L’ex direttore sportivo nerazzurro, ha raccontato dell’intuizione di un amico con l’avallo dell’allora capo-scout Pierluigi Casiraghi – scomparso nei mesi scorsi – e del duello di mercato con il Real Madrid.

Ecco le sue parole: “Me lo segnalò un amico e lo feci visionare subito dal nostro impeccabile Casiraghi, capo-scout scomparso da poco. Mi disse: ‘È fantastico’. Così, cominciai ad andare in Brasile per trattare col Vasco: Cou aveva 16 anni e non potevamo tesserarlo, così ci accordammo con Dinamite, allora presidente del club, per prenderlo a 3,8 milioni e portarlo all’Inter due anni dopo. Riuscii a battere il Real Madrid, fu la prima volta che l’Inter spese tanto per un sedicenne nella sua storia: non fu un errore. È un giocatore super e un bravissimo ragazzo”. 

LEGGI ANCHE – LE PRIME PAROLE DA INTERISTA DI NAINGGOLAN

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy