Bucciantini: “Da solitario a capitano dell’Inter: ecco il ritratto del leader Mauro Icardi”

Bucciantini: “Da solitario a capitano dell’Inter: ecco il ritratto del leader Mauro Icardi”

Il giornalista ha ripercorso alcune tappe della carriera dell’argentino

di Donato Cerullo, @donatocerullo

Ospite negli studi di Calciomercato – L’Originale, Marco Bucciantini ha parlato del capitano dell’Inter Mauro Icardi, sempre più leader nello spogliatoio nerazzurro: “Mauro asociale? Forse la vita l’ha scolpito tale, come ognuno. Lui viene via dal suo paese perché il babbo deve lavorare e finisce su un’isola , quindi è isolano tanto per cominciare. Dall’isola viene via perché fa quattrocento gol, devi fare tanti gol per venir via dall’isola e andare in una squadra a realizzare il suo sogno, lui che non voleva giocare al calcio ma glielo chiede il padre di giocare, come racconta nella sua autobiografia. In quella squadra non gliela passano mai al centravanti, è la mitica cantera, tanto che lui è l’unico che vuole andare via dal Barcellona, ci stavano investendo su di lui e se ne va”.

ACCOGLIENZA – “Lui è un solitario perché sta da solo, però oggi era lì a dare la mano a tutti quelli che arrivavano. Era un solitario ma è diventato un capitano, ha confessato Matteo Politano che a tutti i nuovi acquisti arrivava una telefonata da un numero mai avuto e diceva di essere il capitano”.

 

LEGGI ANCHE – DA BOCCIATO A INCEDIBILE: IL CURIOSO CASO DI ANDREA RANOCCHIA

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di Passioneinter.com

SPALLETTI SUONA LA CARICA IN VISTA DEL RITIRO: “SI RIPARTE, CERTI DEL VOSTRO AFFETTO”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy