Cannibale Icardi: l’argentino ha già eguagliato il suo record in A

Cannibale Icardi: l’argentino ha già eguagliato il suo record in A

Maurito non segnava a San Siro dalla gara con l’Udinese

di Simone Tortoriello, @simonzibon

«Vedrai che oggi fai due gol». Dovrebbero invitarlo più spesso a San Siro Roberto Boninsegna, visto che Mauro Icardi – dalle mani del quale ha ricevuto la maglia celebrativa per i cento gol in nerazzurro – l’ha accontentato, bucando il Verona addirittura dopo 35’ secondi (suo gol più veloce in carriera) nel giorno in cui è stata sancita la definitiva pace con gli ultrà che gli hanno dedicato la standing ovation tanto durante la premiazione – a cui erano presenti la moglie Wanda e i cinque figli -, quanto al momento dell’uscita dal campo. Con la doppietta di ieri l’argentino ha uguagliato il suo record in A (24 gol come un campionato fa, ma solo in 25 partite…) ed è diventato il 3° giocatore della storia nerazzurra a segnare tutti quei gol in due campionati consecutivi: prima di lui c’erano riusciti Nyers (1949-50 e 1950-51) e Meazza (1929-30 e 1930-31). E dire che Maurito, complice l’infortunio, a San Siro non segnava
addirittura dal 16 dicembre contro l’Udinese. Per questo a qualcuno sono venuti i brividi quando è uscito col volto corrucciato dal campo e si è messo il ghiaccio sulla coscia destra: solo precauzione, piuttosto Icardi – da cannibale qual è – visto l’andazzo che aveva preso la partita voleva fare altri gol. Spalletti, essendoci derby all’orizzonte, ha scelto di risparmiarlo, così il pallottoliere si è fermato a 105 gol in A e 102 in nerazzurro

Fonte: TuttoSport

LEGGI ANCHE – I TOP&FLOP di Inter-Verona

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

MAURO ICARDI, 100 GOL IN SERIE A E PER L’INTER E’ SOLO L’INIZIO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy