CdS – Rinnovo Icardi: resta il problema della clausola, ecco come si muoverà l’Inter

CdS – Rinnovo Icardi: resta il problema della clausola, ecco come si muoverà l’Inter

Wanda Nara spinge per adeguare il contratto e l’epilogo della vicenda potrebbe arrivare nei primi mesi del 2019

di Marco Bartolini

Ieri sera, in casa Inter, si è svolta la classica cena di Natale, con tutti presenti all’appello: giocatori, allenatore e dirigenza. Di classico, però, ha avuto ben poco. Dopo l’uscita di lunedí sera a Tiki Taka di Wanda Nara, è ricominciato il tormentone rinnovo-Icardi. La moglie-agente del capitano interista ha voluto mettere pressione alla dirigenza nerazzurra, dopo una proposta di rinnovo arrivatale e giudicata, a suo parere, inadeguata.

Come rivela il Corriere della Sera, infatti, all’attaccante argentino sarebbero stati offerti 6 milioni di euro più bonus, mentre la richiesta della controparte sarebbe di almeno 8 milioni più bonus. Le parti, dunque, sono ancora lontane, ma la fiducia che trasmette Beppe Marotta sulla buona riuscita dell’operazione si rifà alla volontà di Maurito di continuare a sposare i colori e il progetto nerazzurro.

In particolare, ciò che la dirigenza interista vorrebbe attuare, è una rimozione della clausola rescissoria che ad oggi è fissata a 110 milioni di euro: una cifra molto pericolosa, che rischia di richiamare numerose pretendenti. Eliminando la clausola, l’Inter riuscirebbe dunque ad allontanare in parte le attenzioni degli altri club e, inoltre, si ritroverebbe ad avere il coltello dalla parte del manico: l’agente di Icardi non avrebbe più così tanto potere e non potrebbe più mettere così tanta pressione ai dirigenti neroazzurri. Wanda non vuole perdere tutto questo potere. Ed è per questo che, per il rinnovo del capitano, bisognerà ancora aspettare.

LEGGI ANCHE – > Mancini obiettivo principale per la difesa: ecco come si può convincere l’Atalanta

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

VIDEO – LE PAROLE DI MOURINHO DOPO L’ESONERO DAL MANCHESTER UNITED

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy