CHE FINE HA FATTO – Hakan Şükür, la parabola dell’ex centravanti in esilio e la sua nuova vita in California

CHE FINE HA FATTO – Hakan Şükür, la parabola dell’ex centravanti in esilio e la sua nuova vita in California

21° appuntamento con la rubrica settimanale di Passioneinter.com

di Antonio Siragusano

“Che fine ha fatto” è la rubrica settimanale di Passioneinter.com che tratterà i vari giocatori transitati in nerazzurro che sono poi finiti nel dimenticatoio, raccontando come è proseguita la loro carriera una volta andati via dall’Inter.

Questa settimana spazio al turco Hakan Şükür, ex centravanti nerazzurro passato dai campi di calcio all’… esilio in California.

E’ una storia che ha dell’incredibile quella che riguarda la vita del ragazzo turco, parecchio tormentata dopo l’addio al calcio giocato. Şükür arrivò a vestire la maglia dell’Inter nel corso della stagione 2000/01, come regalo nerazzurro del nuovo millennio. Con alle spalle 173 gol siglati al Galatasary, ed un breve esperienza infelice in Italia al Torino, l’allora 29enne arrivava a Milano con la fama di potenziale goleador, molto amato soprattuto in patria. Con il club interista trascorse una sola stagione, da 24 presenze e 5 gol in campionato. Troppo poco per un club come l’Inter che a fine stagione decise di liberarsene e cederlo al Parma.

In casacca gialloblù riuscì a vincere la Coppa Italia al primo colpo, ma anche il club emiliano lo lasciò andare dopo una sola annata. Poco gratificante fu anche la stagione 2002/03 per l’attaccante turco che, trasferitosi al Blackburn, realizzò che il calcio inglese non faceva affatto per lui. Così, al termine di quella stagione, presa la scelta che sembrava a quel punto più logica: ritornare nel luogo in cui meglio era riuscito ad esprimersi, al Galatasaray. Qui, ci giocherà sino al 2008, collezionando 146 presenze e 55 gol, prima di appendere gli scarpini al chiodo.

Dopo aver riposato per qualche tempo, Şükür si cimentò in una nuova avventura: si candidò e venne eletto in Parlamento alle politiche del 2011 nelle file del Partito per la Giustizia e lo Sviluppo, guidato da Erdogan. L’ex calciatore, però, si dimise nel 2013 in seguito allo strappo con l’attuale Presidente turco e nel dicembre 2015 fu costretto a lasciare il paese e trasferirsi in California, per fuggire ad un mandato d’arresto nei suoi confronti. Un esilio volontario a sud della West Coast in cui portò tutta la sua famiglia, iniziando una nuova vita. Adesso, infatti, è proprietario di un locale e, come raccontato qualche mese fa da La Gazzetta dello Sport, ha ripreso a giocare in una squadretta locale.

LEGGI ANCHE –> CHE FINE HA FATTO – Francesco Bolzoni, figlio nerazzurro con una carriera travagliata

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di Passioneinter.com

VIDEO – RONALDO, PUNIZIONI MAGICHE IN MAGLIA INTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy